Pubblicità

blocco sessuale (146512)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 52 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sara 20

Salve, mi chiamo Sara e ho un problema....ho 20 anni e da poco più di un anno ho avuto una brusca rottura con mia madre,infatti è da allora che non la vedo nè sento. Da tutto ciò col tempo ho cercato di crescere, anche se il cordone ombelicale era "a doppio nodo", e credo di esserne uscita vincitrice nella vita:la maturità, l'università, lo sport...ho fatto sì che il dolore non distruggesse tutto ciò che faticosamente avevamo, io e lei, costruito.
Il punto è che da allora (mi imbarazza anche scriverlo), nonostante abbia un fidanzato stupendo con cui sto da 5 anni, non "sento" più nulla. Ancora non abbiamo avuto un rapporto completo (nonostante lui sia più grande di me) e ha sempre rispettato questo mio non sentirmi pronta, perchè comunque ci sentivamo abbastanza soddisfatti della nostra intimità, ma ora, anche da sola....il nulla, il vuoto più totale di sensazioni, anche a livello percettivo.
Desidero fortemente uscire da questo tunnel e so di poterlo fare solo da sola, accettando quello che è successo e andando avanti. Ho pensato anche di provare "il grande passo", magari la vita sessuale a questo livello non mi basta più, ho pensato, ma poi, con freddezza, ho capito che avrei creato dentro di me un vuoto ancora più grande...ho dato tempo al tempo, ma le cose non cambiano,e non so come uscirne...sarei grata se mi aiutaste..grazie anticipatamente.

Salve, la cosa più importante da iniziare a fare, se ciò non è ancora avvenuto, è affidarsi ad una psicoterapia, che può aiutarla a scioglie i suoi "nodi". Sento infatti dal suo racconto che la motivazione al cambiamento lei ce l'ha, ma nutro seri dubbi sul fatto che lei  possa fare tutto da sola. In una mia diagnosi per la breve traccia di storia che conosco di lei, mi verrebbe da chiedrle se i propblemi tra lei e sua madre erano iniziati tempo prima della rottura definitiva? In 5 anni di fidanzamento, non ha mai avuto rapporti completi con il suo ragazzo, ma da sua madre si è allontanata solo da poco più di un anno.... forse nel suo inconscio, farebbe un torto a sua madre, rubandole la scena di prima donna, se lo diventasse veramente anche lei? Un cordiale saluto.

(Risponde la Dott.ssa Marchetti Tamara)

Pubblicato in data 28/03/2011
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opinione preconce...

Catarsi

Catarsi è un termine greco che deriva da kathàiro, "io pulisco, purifico", quindi significa “purificazione, liberazione, espiazione, redenzione”. Per i pitagor...

News Letters

0
condivisioni