Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

calo del desiderio maschile (162588)

on . Postato in Sessualità | Letto 11 volte


daniela, 44

 

Gentile Dottore,
vi scrivo perchè ho davvero bisogno di capire cosa sta succedendo al mio compagno.Ci frequentiamo da 4 anni, non viviamo insieme, e da subito la nostra relazione è stata caratterizzata da una grande ed intensa passione, con un attività sessuale molto attiva e appagante. il mio compagno si eccitava subito anche solo per una carezza o uno sguardo e sinceramente devo dire che facevamo l'amore per tempi molto lunghi senza problemi!! Ora da un pò di tempo noto un cambiamento notevole.. mi cerca molto meno e durante la fase dei preliminari non ha erezione, la raggiunge solo se lo stimolo oralmente. devo aggiungere che comunque è sempre molto affettuoso, mi coccola molto, mi chiama spesso durante la giornata e continua a mordicchiarmi tutto il corpo come e volesse "mangiarmi". Non credo abbia interesse per altre donne..anzi sembra quasi che tema il contrario. Cosa sta succedendo? Potete aiutarmi a capire se questo calo del desiderio è naturale o nasconde un qualche disagio? io come dovrei comportarmi? fingere che non stia succedendo nulla o parlarne con lui? grazie mille per la vostra cortese risposta. cordialmente. daniela

Cara Daniela,
dopo l'infatuazione che poi diventa amore, un rallentamento di attività sessuale rientra nella normalità poichè c'è la consapevolezza della persona amata. Il calo di desiderio può avvenire per tanti motivi che non dipendono solo dal partner, ma anche da una vita esistenziale sociale esterna alla coppia. Confrontarsi e comunicare fra i due partner è sempre positivo anche parlare di cosa stà succedendo da un punto di vista sessuale affettivo. I rapporti non devono essere lunghi ne di prestazione infatti oms ha stabilit che i rapporti di media devono durare dai 10/ 15 minuti e in base all'età almeno una volta la settimana non tutti i giorni. Consiglio se i dubbi dovessero persistere di consultare uno psicoterapeuta sessuologo iscritto alla FISS che può aiutarvi a trovare il giusto equilibrio. Auguri

 

(Risponde la Dott.Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 11/06/2013

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. Freud utilizza il termine per i...

Disturbo Esplosivo Intermitten…

Disturbo del comportamento caratterizzato da espressioni estreme di rabbia, spesso incontrollabili e sproporzionate rispetto alla situazione L’IED (Intermitten...

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

News Letters