Pubblicità

Componente femminile (117748)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 85 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessandro 27

Buonasera, sono un ragazzo che vive una vita tranquilla, ho anche una ragazza con cui sto insieme da 5 anni. Però ho un problema, da qualche tempo a questa parte, sento il bisogno di vestirmi da ragazza, tengo nascosti reggiseni, mutandine, minigonne e collant, trucchi ecc... Quando indosso capi femminili, mi sento tremendamente appagato ed eccitato, per ora mi travesto solo di nascosto, però mi eccita l'idea di uscire vestito e truccato come una donna, e che magari gli uomini mi guardino, oppure uscire con delle ragazze e andare in giro con loro vestito da donna. Premetto che sono eterosessuale e che ho un rapporto sessuale normale con la mia ragazza. Volevo inoltre informarvi che questa mia parte femminile comparse già a 18 anni, però poi scomparve dopo qualche anno. Vorrei chiedervi se sono malato o se sto diventanto femminile, dato che ora oltre ad eccitarmi, vestirmi da donna mi appaga. Grazie, Alessandro.

Caro Alessandro, solitamente il fatto di ricavare eccitazione sessuale usando un abbigliamento tipico del sesso opposto viene definito “feticismo da travestimento”, è una parafilia che può avere molte motivazioni possibili. Nella tua situazione però non so se si possa parlare precisamente di questo, sia perché mi pare di aver capito che non è l’unico modo che ti permette di raggiungere appagamento sessuale, e poi perché c’è anche un aspetto di gratificazione che mi sembri esuli dalla sfera strettamente sessuale. Sinceramente non amo definire “malate” le persone, e non credo che tu sia malato. È però importante che tu cerchi di capire l’origine di questa predilezione per gli abiti femminili, soprattutto a fronte di un orientamento eterosessuale. Soprattutto visto che sei già incorso in questa situazione, probabilmente è opportuno che questa volta tu consulti uno psicologo. La mia esperienza mi dice che queste non sono cose che arrivano e se ne vanno; è molto importante esplorarle e comprenderle, prima di poter fare ogni altra cosa. Molti auguri.

(risponde la Dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicato in data 12/05/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Resistenza

“La resistenza è l’indice infallibile dell’esistenza del conflitto. Deve esserci una forza che tenta di esprimere qualcosa ed un’altra forza che si rifiuta di c...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Atassia

L’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo. ...

News Letters

0
condivisioni