Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Confessare una parafilia (162786)

on . Postato in Sessualità | Letto 13 volte


Alessandro, 24

 

Gentile Dottore,
ho bisogno di un consiglio. ho una parafilia: quando la situazione me lo permette, indosso pannoloni per puro piacere. La cosa mi diverte, mi fa sentire bene, mi piace andarli a comprare in farmacia e chiederli alle farmaciste, mi piace metterli quando sono a casa da solo, ma anche quando esco tra la gente, adoro farmi la pipì e la cacca addosso e rimanere in quelle condizioni per tante ore, mi piace riferire questa cosa agli sconosciuti che incontro su internet e ho sviluppato una certa dipendenza nel viaggiare in siti di videochat dove mi mostro col pannolino e confesso la mia passione. Mi invento storielle e convinco quella che sta dall'altra parte (sempre e solo ragazze) a guardarmi che mi faccio la cacca addosso e poi apro il pannolino per mostrare cosa ho fatto. Ho instaurato delle amicizie virtuali al solo scopo di parlare di quest'argomento o per fare i miei soliti "show".
Sarei curioso di capire perchè sento la necessità di mostrarmi a gente che non conosco. E' strano perchè cerco solo ragazze e mi diverto vedendole reagire alle mie confessioni e dimostrazioni. Vado avanti per ore e passo notti intere al pc.
Al momento, l'unica cosa che seriamente mi disturba, è che non mi sento del tutto a mio agio quando penso al rapporto fantastico che ho con la mia ragazza. N n sono del tutto sincero con lei e nonostante abbiamo già fatto dei giochetti infantili con i pannolini, non ho neanch'ora trovato il coraggio di confessarle che sono un diaper lover.
Il rapporto è veramente serio e sento la necessità di farle conoscere anche questa parte di me, o ancora meglio vorrei coinvolgerla in questa cosa. Nel caso lei non fosse interessata vorrei che riuscisse ad accettare questa mia passione. Smetterei di cercare interlocutori in internet, ma continuerei solo a indossarli...
Chiedo troppo? cosa potrebbe pensare la mia ragazza? come potrebbe reagire? quale sarebbe il miglior modo per introdurre la cosa per far si che sia il meno traumatico possibile? Grazie

Caro Alessandro,
ho letto attentamente la tua storia e senz'altro ha dei tratti psicologici da verificare.
Prima di parlarne con la ragazza, che non si può conoscere la sua reazione ti consiglio di consultare uno psicoterapeuta psicodinamico per aiutarti ad elaborare le tue fantasie e capire da dove proviene questa necessita di indossare pannolini e poi defecare.
Se realmente tieni alla coppia risolvi prima i tuoi problemi poichè non tutti possono accettare giochi erotici che rasentano parafilie non altrimenti specificate.
Auguri

 

(Risponde il Dott.Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 03/06/2013

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Dipsomania

Per dispomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e μα...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

News Letters