Pubblicità

Confessare una parafilia (162786)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 203 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessandro, 24

 

Gentile Dottore,
ho bisogno di un consiglio. ho una parafilia: quando la situazione me lo permette, indosso pannoloni per puro piacere. La cosa mi diverte, mi fa sentire bene, mi piace andarli a comprare in farmacia e chiederli alle farmaciste, mi piace metterli quando sono a casa da solo, ma anche quando esco tra la gente, adoro farmi la pipì e la cacca addosso e rimanere in quelle condizioni per tante ore, mi piace riferire questa cosa agli sconosciuti che incontro su internet e ho sviluppato una certa dipendenza nel viaggiare in siti di videochat dove mi mostro col pannolino e confesso la mia passione. Mi invento storielle e convinco quella che sta dall'altra parte (sempre e solo ragazze) a guardarmi che mi faccio la cacca addosso e poi apro il pannolino per mostrare cosa ho fatto. Ho instaurato delle amicizie virtuali al solo scopo di parlare di quest'argomento o per fare i miei soliti "show".
Sarei curioso di capire perchè sento la necessità di mostrarmi a gente che non conosco. E' strano perchè cerco solo ragazze e mi diverto vedendole reagire alle mie confessioni e dimostrazioni. Vado avanti per ore e passo notti intere al pc.
Al momento, l'unica cosa che seriamente mi disturba, è che non mi sento del tutto a mio agio quando penso al rapporto fantastico che ho con la mia ragazza. N n sono del tutto sincero con lei e nonostante abbiamo già fatto dei giochetti infantili con i pannolini, non ho neanch'ora trovato il coraggio di confessarle che sono un diaper lover.
Il rapporto è veramente serio e sento la necessità di farle conoscere anche questa parte di me, o ancora meglio vorrei coinvolgerla in questa cosa. Nel caso lei non fosse interessata vorrei che riuscisse ad accettare questa mia passione. Smetterei di cercare interlocutori in internet, ma continuerei solo a indossarli...
Chiedo troppo? cosa potrebbe pensare la mia ragazza? come potrebbe reagire? quale sarebbe il miglior modo per introdurre la cosa per far si che sia il meno traumatico possibile? Grazie

Caro Alessandro,
ho letto attentamente la tua storia e senz'altro ha dei tratti psicologici da verificare.
Prima di parlarne con la ragazza, che non si può conoscere la sua reazione ti consiglio di consultare uno psicoterapeuta psicodinamico per aiutarti ad elaborare le tue fantasie e capire da dove proviene questa necessita di indossare pannolini e poi defecare.
Se realmente tieni alla coppia risolvi prima i tuoi problemi poichè non tutti possono accettare giochi erotici che rasentano parafilie non altrimenti specificate.
Auguri

 

(Risponde il Dott.Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 03/06/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 18 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.18 (libertà di scelta), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo sett...

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Le parole della Psicologia

Insonnia

L'insonnia è un disturbo caratterizzato dall'incapacità di prendere sonno, nonostante ce ne sia il reale bisogno fisiologico. ...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

News Letters

0
condivisioni