Pubblicità

Conflitto dentro me Tra l'essere Gay E bisessuale (00056)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 45 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

mauro, 31 anni

bongiorno o buonasera
Sono mauro vorrei una risposta
al mio stato d'animo per quando riguarda Il conflitto che e' fomato da una base gay pero' se devo fare degli apprezzamenti su donne ci riesco e avverto poca eccitazione , pero' sevedo un corpo di donna alcune volte mi capita che un bel sedere o seno mi provocano alcune sensazioni di piacere sia psicologicamente , non riesco adecifrare se avverto anche questo a livello sessuale lo vorrei capire ,e poi ch risposte mi postrete dare per quando riguarda il mio conflitto tral'essere gay e bisessuale insieme , vorrei delle risposte
al piu'm presto e poter cosi ' vivere la mia condizione non andare a sbattere in persone sbagliate e avere una storia stabile con una perso
che ne pensate di tutto questo , questo problema l'ho avuto fin da piccolo a casa tutti sanno di questi miei problemi e infatti anche lor mi stanno cercando di aiutarmi per quello che possono , e vorrei sapere seloro o ancora c'e' qualcosa specifico che possono fare?
sono a casa dei miei genitori e vivo con loro e con imie fratelli lavoro con loro in un paese della provincia di Cosenza
e puo' immagginare quanto tormento ho nel mio cuore per non riuscire ad avare una storia tranquilla enon mai frequentare gente giusta , non sono mai andato in assoc per gay sonoandato da pscologi e terapeuti ma li mio stato e ' ancora distrutto perche' penso di essere scappato e di non aver trovato le risposte giuste .
quindi vorrei che foste voi a a dami qualche risposta
a presto
rispondete immediatamente
sono fiducioso e l'aspetto con tanta ansia
e vi rigrazio fin d'ora per la vostra gentile e mabile attenzione che lo so che lo fate con il cuore
grazie grazie
spero che con voi possa il mio cuore le risposte alla mie tante domande arrivederci

Caro Mauro,
la complessità del tuo disagio non è riassumibile nel semplice problema di una incapacità di attuare una scelta nel campo sessuale, ma probabilmente affonda le radici in qualcosa di più profondo e variegato.
La sessualità è una forma come un'altra di comunicazione, un linguaggio con le sue regole ed i suoi valori di riferimento. Questi dubbi nella scelta sono in realtà un indicatore simbolico della tua confusione e delle tue insicurezze, che devi fronteggiare nella loro interezza, se vuoi risolvere la tua vulnerabilità.
Non mi meraviglio più di tanto che sei "scappato" in precedenza da una possibile risoluzione psicoterapeutica, perchè spesso succede di pensare di essere in grado di superare da soli il problema e, comunque, non si riesce ad affrontare il dolore dell'analisi.
Io credo che hai l'età e l'esperienza sufficienti per valutare in maniera realistica il tuo futuro e monitorare la possibile evoluzione della tua esistenza. E di "darti un'altra possibilità".
Premesso che la psicoterapia non è la panacea di tutti i mali, è pur vero che per esplorare a fondo i pensieri e i sentimenti, ed identificare gli elementi traumatici e devianti della propria vita, il supporto di un valido psicoterapeuta risulta indispensabile oltre che per una funzione contenitiva delle proiezioni negative, anche e soprattutto per ridurre al minimo i fraintendimenti, e quindi valutare realisticamente la situazione.
Rimettiti in moto ed abbi fiducia, sei una bella persona e puoi avere un bellissimo futuro, devi solo ritrovare la rotta.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

Sindrome di Gerusalemme

La Sindrome di Gerusalemme consiste nella manifestazione improvvisa di impulsi religiosi ed espressioni visionarie, da parte di visitatori della città di Gerusa...

News Letters

0
condivisioni