Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Confusione (113133)

on . Postato in Sessualità | Letto 3 volte

Davide 24

Salve. Mi scuso per il disturbo, ma, tra tutti gli impegni e il tempo che trascorro per stare dietro a tutto, non posso pensare di andare anche da uno psicologo, così, per ovviare a questa impossibilità mi cimento nel tentativo di spiegare quali sono i problemi o le limitazioni mentali che mi affliggono. Non sono mai stato un granchè con le ragazze, sin da piccolo me ne resi conto. Crescendo sono stato con qualche ragazza, ho fatto le mie esperienze ma mai nulla di duraturo, se non le ultime due storie che definirei borderline. La prima è durata due anni, io ne avevo 19 e lei 21. Lei bisessuale o convinta di esserlo, artista, si sta laureando alla Accademia di Brera a Milano. Ho provato forti sentimenti per questa ragazza, sentimenti buoni e sentimenti meno buoni. E' finita, perchè io ritenevo che lei amasse di più i suoi amici che me, dandomene prova, lasciandomi solo per tre sabati di fila, così ai tempi trovai facilmente un'altra ragazza e da lì è nato l' inizio della fine. Dopo di lei sono stato un anno con una ragazza di origini sicule, all'apparenza tutta casa e lavoro, ottimi obbiettivi per il futuro.. la famiglia... diceva che io ero il suo campione, il suo idolo, non so se fosse per il sesso, per come cucinasse bene, non so, me ne innamorai follemente, in lei si spense il sentimento e per farmelo capire dato che io provavo amore per lei, ha deciso di passare letteralmente in pochi giorni, uno dopo l' altro, alcuni ragazzi che conoscevo, piu grandi di me. Da quella volta, non riesco piu ad approcciare minimamente con una ragazza, ho una voglia di sesso assurda e in ogni discorso che mi viene proposto nella mia mente cè solo il sesso; è una cosa folle... Questo è un vero problema, perchè scappano tutte, anche solo in chat... e se non ne parlo mi spengo, non mi vengono altri argomenti, come se involontariamente rifiutassi tutto, tranne il sesso... e l' effetto che ottengo è esattamente il contrario di quello che voglio. Le conseguenze di tutto questo sono incredibili, sono sempre stressato e nervoso, non riesco a concentrarmi su niente ma proprio niente, nemmeno quello che mi piace e che una volta era la mia passione o il mio sport. Il lavoro andava bene, ora ho perso interesse anche per quello e ho ricevuto minaccie di licenziamento, perchè spesso mi svegliavo e non andavo, spegnevo il telefono e stavo tutto il giorno a letto. Non vi chiedo una soluzione, perchè non credo sia possibile che chiunque abbia la soluzione in tasca, vi chiedo di usare il vostro sapere, la vostra esperienza per indirizzarmi nella strada giusta e per aiutarmi a rimettere in ordine le cose. Grazie.

Caro Davide, mi rendo conto della sua difficoltà, della sua mancanza di tempo, ma devo dirle che un consulto via e-mail con uno psicologo non può in nessun modo sostituire una psicoterapia o un percorso di consulenza fatto di persona. La situazione che lei sta vivendo dev’essere senza dubbio molto difficile, e probabilmente ha a che vedere con le esperienze negative che lei ha fatto con l’altro sesso. Ma mi è sinceramente difficile comprendere il motivo di questa specie di “fissazione” nei confronti del sesso. È possibile che, affianco al desiderio sessuale, ci sia una forma di sfiducia nei confronti del mondo femminile, e la conseguente difficoltà ad approcciarsi alle donne. Così come è possibile che, nell’impossibilità di fare sesso, tutti i suoi pensieri si concentrino su questo, come per una forma di compensazione. Quello che forse l’aiuterebbe sarebbe un atteggiamento più rilassato, meno guardingo nei confronti delle donne. Ciò detto, io credo che se lei vuole veramente trovare il bandolo della matassa, consultare uno psicologo, un sessuologo, o uno psicoterapeuta, sia il metodo più efficace per ricevere un aiuto sostanziale. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Serena Leone)

Pubblicato in data 14/02/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente, “passaggio all’ atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’in...

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

News Letters