Pubblicità

Confusione sessuale (144188)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 90 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Frank 35

Salve, con timidezza ed un pò di vergogna vi scrivo per capire il mio stato, penso sia comune ad altre persone. Ho 35 anni, convivo ed ho 2 figli, e vivo con un dubbio che mi perseguita regolarmente. Dunque, sessualmente dalla mia partner sono soddifatto, ma molto spesso cerco di immedesimarmi nell'altro ruolo. Saro' piu' chiaro ed esplicito: ho la passione di indossare abiti femminili, con tutto quello che segue, cercando di imitare in tutto e pertutto le donne, dalle movenze agli stimoli, e quando indosso il tutto, il mio lato femminile spicca. Parentesi che mi assilla: non ho mai avuto attrazione verso i maschi, anzi, non riuscirei a toccarli o sfiorargli, ma nella mia testa mi assilla il voler presentarmi in abiti femminili di fronte ad una donna, ed avere un rapporto sia attivo che passivo. Non sò, la cosa mi crea tanta confusione e spesso mi porta a pensare di non aver scelto la strada giusta nella mia vita, non riesco a confidarmi con nessuno, specialmente con la mia compagna. Vivo in un paesino, e questo mi frena nel chiedere aiuto ad uno psicologo, altra cosa strana che spero mi possiate dare voi una motivazione, se dovessi confidarmi lo farei con una donna e non con un uomo. Perche? Sono un pò confuso. Grazie per avermi letto

 

Caro Frank, la descrizione fatta fa presupporre che si tratti di una parafilia non altrimenti specificata che si chiama autogenefilia cioè trovare stimoli e eccitamento nel travestirsi con abiti femminili. Per quanto riguarda la confidenzialità con una donna è altrettanto naturale poichè esse sono molto più sensibili degli uomini. Comunqu, io ti consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico per approfondire le problematiche espresse. Auguri

(Risponde il Dott. Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 17/06/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Illusioni

Il termine illusione (dal latino illusio, derivato di illudere, "deridere, farsi beffe") indica, in genere, quelle percezioni reali, falsate dall'intervento di ...

Borderline

“una malinconia terribile aveva invaso tutto il mio essere; tutto destava in me sorpresa e mi rendeva inquieto. mi opprimeva la sensazione che tutto era, ai mie...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

News Letters

0
condivisioni