Pubblicità

Coppia ( 023597)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 80 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ginevra, 20 anni

Buongiorno, dal momento che non saprei a chi chiedere spero possiate voi darmi delle risposte.Due anni fa mi sono messa insieme ad un ragazzo con il quale, tra l'altro, ho condiviso la mia prima volta. Il primo periodo andava tutto più o meno nella norma, lui sembrava dolce e abbastanza preso anche se sulla nostra storia aleggiava con pertinenza lo spettro della sua ex ragazza (la sua prima volta, prima storia seria durata tre anni e finita per volere di lei). All'inizio pensavo fosse normale ma poi lei era sempre sulle sue labbra anche per confronti e ogni qual volta tra noi c'era una discussione o un problema lui correva da lei. Io mi sentivo sempre più insicura e ferita dalla cosa. La storia quindi è proseguita tra decine di lascia e metti. Lui faceva in modo che mi stancassi, io lo mollavo e lui puntualmente tornava fingendosi pentito, preso e con un mare di promesse al vento. C'è addirittura stata un'altra. Circa cinque/sei mesi fa poi ho chiuso definitivamente ma lui ovviamente non mi ha lasciato tregua un solo istante; sebrava il ragazzo perfetto( ma d'altronde lo fa sempre); fatto sta che siamo riusciti insieme di recente anche se credo non sia giusto per me. Il punto è che ovviamente tutto ciò si ripercuote sull'ambito sessuale. Io non riesco più a raggiungere l'orgasmo, in realtà anche prima non succedeva spesso, immagino che sia per gran parte un problema di fiducia che ovviamente io non ho più molto nei suoi confronti e sento di non volerla ritrovare forse perchè mi ha fatto troppo male. Vorrei sapere cosa ne pensate e se più che un problema di fiducia ho un problema io.Vi ringrazio in anticipo.

Cara Ginevra, sinceramente io non credo che lei abbia un problema con il sesso. Il sesso è una sfera molto delicata, ancestrale per l’essere umano, e spesso le reazioni sessuali sono più istintive di altre. Il fatto che lei non riesca a raggiungere l’orgasmo con un ragazzo di cui non si fida e che,da quanto mi ha scritto, non merita molta fiducia da parte sua, è probabilmente un segnale. Il suo corpo le sta semplicemente dicendo che non ha fiducia in questa persona. Vede, l’orgasmo necessita di una grande capacità di abbandono; e se in situazioni tranquille e non conflittuali questo abbandono avviene quasi automaticamente, è molto difficile che avvenga in una situazione in cui ci sono continui sospetti, menzogne, e immagino, anche ferite.Credo che il suo corpo le stia dicendo con molta chiarezza quale sia la strada giusta da seguire.Molti auguri

(risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Satiriasi

La satiriasi è un termine usato in passato nella storia della medicina, indicante l'aumento in modo morboso dell'istinto sessuale nel maschio umano Il termine ...

Agorafobia

Il termine agorafobia viene dal greco e letteralmente significa: "paura degli spazi aperti”. Le persone che ne soffrono temono perciò lo spazio esterno, vissuto...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

News Letters

0
condivisioni