Pubblicità

Coppia (1028451)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 20 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Valentina 25

Sto da quasi un anno con un ragazzo di 28 anni, da qualche mese viviamo insieme. Ci adoriamo, i rapporti sono ottimi, il dialogo anche, fisicamente siamo più che a posto e abbiamo avuto una vita più che normale (famiglie a posto, esperienze normalissime) eppure i nostri rapporti sessuali non funzionano un gran chè bene. O meglio, funzionano quando ci sono. Io ho sempre vissuto il sesso con molta libertà e spontaneità, con molta voglia di provare e senza inibizioni, in definitiva il mio rapporto con la mia sessualità era ottimo. Da quel che so anche lui ha un rapporto molto tranquillo con il sesso eppure non ha il desiderio, il chiodo fisso che generalmente hanno gli uomini. All' inizio della nostra storia avevamo circa un rapporto a settimana, ora, se mi impegno molto per farlo succedere, circa uno al mese. Ne ho più volte parlato con lui, capisce, vede il problema ma non lo sente, se cerca una risposta non la trova. Dice che è una persona molto razionale, di testa più che di istinto, vero, è molto intelligente (QI 164) c'entra qualcosa questo? Chiaramente i miei tanti e vani tentativi di fare l' amore mi innervosiscono e a volte dal mio eccessivo (ma giustificato!) nervosismo nascono delle piccole liti che, fortunatamente, risolviamo e, seppur momentaneamente, il problema è risolto. Ho cercato, invano, un caso simile al mio ma, dovunque si parla solo di mancanza di desiderio femminile...il mio non manca! Aspetto, fiduciosa, un vostro aiuto. Vi saluto e vi ringrazio, di cuore!

Cara Valentina, purtroppo o per fortuna lei non è la sola a vivere questa situazione. Il desiderio sessuale è una cosa molto sensibile e molto delicata sia per gli uomini che per le donne, indifferentemente. E il quoziente intellettivo delle persone non ha nulla a che vedere con la loro capacità di provare desiderio. Dato che lei e il suo ragazzo vivete insieme da poco tempo, posso immaginare che questa mancanza di desiderio sia in qualche modo legata dovuta a questo cambio di status; gli impegni che derivano dal convivere possono essere spesso leggermente destabilizzanti per la coppia, ma è in genere una destabilizzazione che necessita solo di un piccolo periodo di assestamento. Visto che, a quanto mi scrive, tra di voi c’è un ottimo dialogo, le consiglierei di sfruttare questo dialogo per parlare con lui di come la fa sentire questa mancanza di desiderio, e per sentire cosa lui abbia da dirle. Se non doveste riuscire, con il solo dialogo, a venir fuori da questa situazione, potrebbe essere risolutiva una terapia sessuologica; in una situazione come la vostra, in genere si tratta di un lavoro piuttosto breve, e con un ottimo margine di successo.

(risponde La dott.ssa Serena Leone)

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Schizofasia

Profonda disgregazione del linguaggio che è sostituito da un’accozzaglia di parole o insalata di parole prive di un qualsiasi significato. Questo disturbo ling...

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

Cyberbullismo

Il termine cyberbullismo, o bullismo on-line, indica una nuova forma di bullismo e di molestia che avviene tramite l’uso delle nuove tecnologie: e-mail, blog, c...

News Letters

0
condivisioni