Pubblicità

Crisi di coppia (116990)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 28 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Simona 29

Sono una ragazza di 29 anni e sto con un ragazzo da circa 3 anni,il primo anno e mezzo è andato tutto bene lui era presente mi faceva sentire importante e avevamo una vita sessuale soddisfacente, poi è successo che lui ha voluto iniziare un attività per conto suo e da lì sono iniziati i problemi. Ha cominciato a dedicarsi sempre di piu al lavoro trascurandomi e dimenticando ad esempio la mia data di nascita ecc.. .insomma si è concentrato su se stesso e sul lavoro. Preciso che non ha un buon rapporto in casa con i suoi genitori, ma in particolare con sua madre, è un tipo che non parla molto non esterna quello che prova e quando si cerca di farlo riflettere sui problemi la sua reazione non è delle migliori, anzi non è affatto disposto a parlare dei suoi problemi e cerca di non affrontarli. La cosa che mi tormenta è che da circa un anno e mezzo i momenti in cui siamo stati intimi sono stati molto pochi per la sua mancanza di desiderio e anche per il fatto che non abbiamo tempo per stare insieme dal momento che lui lavora sempre e quando è con me pensa al lavoro e dice di non riuscire a staccarsi dai pensieri e dai problemi di questa attività. Nello stesso anno in cui si è messo in proprio ha anche comprato casa. Sono circa sette mesi che non abbiamo rapporti sessuali, ho pensato che avesse un' altra ho indagato ma non sono riuscita a trovare niente. Lui si giustificava dicendomi che il poco tempo che passavamo insieme, stavamo in casa dai miei e quindi non si sentiva tranquillo. Qualche mese fa poichè non mi sentivo amata mi sono allontanata da lui per capire quali fossero i miei sentimenti e per ascoltare me stessa, dopo un mese e mezzo lui è tornato dicendomi che non riesce a stare senza di me, siamo tornati insieme ma le cose non sono cambiate, anzi lui mi ha confidato di sentirsi sessualmente bloccato dice di sentirsi sfasato e non riesce a pensare al sesso. Ho cercato di affrontare la cosa ma con pochi risultati, ho infatti organizzato un week end, ho cercato di stimolarlo ma sul momento ha rifiutato, ha cercato di allontanarmi e ha vissuto tutta la cosa come se io evessi voluto fargli un test. Sono preoccupata per lui perchè non so come aiutarlo. Non riusciamo a parlarne e le cose peggiorano... quando siamo insieme non stiamo affatto male, ma la nostra relazione sta diventando un' amicizia.

Cara Simona, purtroppo è molto facile trovare delle “scuse” quando non si fa sesso. Il lavoro, la stanchezza, una quantità di pensieri sono le cose usate più frequentemente. Non dico che ci sia mala fede né nel tuo ragazzo né in chi normalmente si da queste motivazioni per un calo dell’attività sessuale. Però la verità è che quando si sta con una persona che si ama, con cui non ci sono problematiche di sorte, con cui c’è una buona intesa ed una buona comunicazione, l’energia ed il tempo per fare sesso si trovano. Oltretutto stiamo parlando di una delle “attività” più belle che ci siano. Penso però che, piuttosto che spingere il tuo ragazzo a fare sesso con te, o interrogarti su una sua possibile infedeltà, la strada migliore che tu possa scegliere sia quella del dialogo. Digli sinceramente quello che provi, fagli capire che per te questa situazione è foriera di grande sofferenza, e se credi, proponigli di affrontare insieme un percorso terapeutico di coppia. Dovrebbe trovare il tempo per questo, perché non sarebbe solo una cosa che fa per te, ma anche per sé. Molti auguri.

(risponde la Dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicato in data 24/04/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

MECCANISMI DI DIFESA

Quando parliamo di meccanismi di difesa facciamo riferimento ad un termine psicoanalitico che individua i processi dinamici e inconsci mossi dall’Io per fronteg...

News Letters

0
condivisioni