Pubblicità

Cuckold (016379)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 299 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sara, 28 anni
Salve, vi scrivo perchè sono disperata, il mio uomo è un cuckold ed io non ne sapevo assolutamente nulla e avendolo capito per caso sono molto scossa...da un po' di tempo durante i nostri rapporti fantasticava dicendo che gli sarebbe piaciuto da impazzire vedermi far sesso con un altro uomo mentre lui guardava o partecipava.. inizialmente non capivo, credevo fosse solo una fantasia, poi ho trovato nella sua posta elettronica un'iscrizione a siti di cuckold..è inutile dirvi come mi si sia gelato il sangue..Io sono una donna dalle forme molto generose e dall'abbigliamento esuberante lui mi dice che lo eccita da morire vedermi vestita cosi e guardare gli sguardi di altri uomini attenti alle mie forme..io vorrei un consiglio su come fare a dissuaderlo da questo suo fenomeno o patologia o devianza sessuale...Non l'ho mai assecondato e purtroppo mi sono ritrovata anke su annunci sessuali a mia insaputa...Da uno psicologo non vuole andarci..aiutatemi voi io non so come comportarmi se farlo parlare di questa cosa assecondando le cose che dice oppure dargli addosso e dirgli che sono cose che a me non interessano?
Lui mi ha sempre detto che se io lo inibisco in questa cosa è peggio perchè il suo desiderio crescerebbe,abbiamo litigato tanto x questa cosa perchè gli ho sempre detto che questa sua fantasia nn si avvererà mai..aiutatemi,non so proprio cosa fare..lui ha 36 anni..è figlio unico ed ha una mamma molto possessiva e gelosa di lui che scarica le sue tensioni su di lui..è una persona insicura ed è gia stato in analisi per tre anni dopo la morte del padre...Delucidatemi,vuole essere aiutato da me ,ma io nn sono una psicologa o un'analista sono una semplice pedagogista..


Cara Sara ipotizzo che il tuo lui prima di essere un cuckold sia stato un voyeur cioè un guardone; il voyeurismo è una deviazione sessuale, tipicamente maschile, ed è indice di una fissazione o di una regressione ad uno stato infantile della sessualità. Di solito i soggetti che sviluppano questa parafilia traggono piacere dal solo guardare segretamente scene di nudo o di sesso. I cuckold coinvolgono, quando questo è possibile, le loro partner nella realizzazione delle loro fantasie appagando così, principalmente, la loro necessità di guardare.
Dal momento che senti di non poter accettare le sue richieste sarebbe saggio, per il bene di entrambi , lasciarlo andare. Togliti dalla testa la possibilità di aiutarlo o di poter modificare le cose, le parafilie generalmente sono egosintoniche (tollerate dall'Io) tanto è che questi soggetti difficilmente decidono spontaneamente di rivolgersi ad uno specialista, vanno in terapia soltanto quando il partner diventa intollerante verso la situazione o quando, a causa di comportamenti lesivi per se e/o per gli altri, è un ordinanza del tribunale ad imporre un trattamento che può essere a secondo dei casi psicologico, farmacologico o associato. Il tuo contributo può essere il suggerimento di rivolgersi ad sessuologo con esperienza in questo ambito specifico, altro non puoi fare. Auguri

( risponde la dott.ssa Assunta Consalvi )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

La Sindrome di Stendhal

Patologia  psicosomatica, caratterizzata  da un senso di malessere diffuso provato di fronte alla visione di opere d’arte di straordinaria bellezza. ...

Resistenza

“La resistenza è l’indice infallibile dell’esistenza del conflitto. Deve esserci una forza che tenta di esprimere qualcosa ed un’altra forza che si rifiuta di c...

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

News Letters

0
condivisioni