Pubblicità

Da omossessuale a bisessuale? (1634623 )

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 230 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Marco, 18

 

Gentile Dottore,
mi chiamo Marco, ho 18 anni, e da quando ho 13 anni so di essere omosessuale. Non ho mai accettato completamente la cosa, però nei primi tempi l'accettavo di più perché era "plausibile" che magari non avessi ancora avuto una ragazza, oppure aver fatto sesso, e quindi nascondevo la cosa agli altri (e ancora adesso io non l'ho mai detto a nessuno) e facevo finta di niente. Solo che adesso ho 18 anni, e vorrei fare anch'io le mie esperienze e parlarne con gli altri, ma non con gli uomini, ma con le donne.
Questo per due motivi: primo, perché so che da omosessuale io mi sentirei inferiore, e quindi infelice, ma non perché non mi accettano gli altri (so che persino i miei genitori che non lo accetterebbero, dopo un po' se ne farebbero una ragione), perché non mi accetterei neanch'io! Ho conosciuto persone gay su internet, e non mi sono trovato in sintonia con nessuna di loro, perché ho trovato (non voglio fare di tutta un'erba un fascio, ci mancherebbe) che erano troppo superficiali, più preoccupati di quanti "mi piace" avevano le loro foto che di tutto il resto...
Secondo, io non mi sono mai "innamorato" davvero di un ragazzo, perché oltre all'attrazione fisica non provo niente, invece mi sono innamorato di ragazze, però non è successo niente dal punto di vista fisico.
La mia domanda è: è possibile se uno lo vuole fortemente diventare se non eterosessuale almeno bisessuale?


 

Caro Marco,
dal racconto si può apprendere che ancora non hai ben chiaro il tuo orientamento sessuale poichè si notano troppe incertezze e data la giovane età sono capibili.
L'omosessualità è latente in tutti noi quindi avere pensieri omosessuali non è che ciò significhi esserlo.
Quindi per avere maggior chiarezza nei tuoi pensieri ti consiglio di intraprendere una psicoterapia psicodinamica che può aiutarti a risolvere il quesio esposto e non solo.
Il fatto che non ti sia innamorato di ragazzi ma attratto da ragazze è un punto di partenza per determinare il tuo orientamento, certamente si può essere anche bisessuali o eterosessuali per vendo antasie omosessuali.
Auguri

(Risponde il Dott. Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 07/10/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Psicologo Faber

Lo psicologo non è solo quello che cura ma, in senso più ampio, è interessato al benessere e alla crescita tanto delle singole persone quanto delle comunità. Co...

Psicologi che fanno video: ste…

Proseguono i consigli di Stefano Paolillo agli psicologi che fanno video e che desiderano utilizzarli nella promozione della loro attività professionale Nel pr...

Le parole della Psicologia

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

Masochismo

Deviazione sessuale di meta che spinge l'individuo a cercare l'eccitazione e il piacere solo attraverso la violenza fisica o morale che gli viene inflitta. Spes...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

News Letters

0
condivisioni