Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Da omossessuale a bisessuale? (1634623 )

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 51 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Marco, 18

 

Gentile Dottore,
mi chiamo Marco, ho 18 anni, e da quando ho 13 anni so di essere omosessuale. Non ho mai accettato completamente la cosa, però nei primi tempi l'accettavo di più perché era "plausibile" che magari non avessi ancora avuto una ragazza, oppure aver fatto sesso, e quindi nascondevo la cosa agli altri (e ancora adesso io non l'ho mai detto a nessuno) e facevo finta di niente. Solo che adesso ho 18 anni, e vorrei fare anch'io le mie esperienze e parlarne con gli altri, ma non con gli uomini, ma con le donne.
Questo per due motivi: primo, perché so che da omosessuale io mi sentirei inferiore, e quindi infelice, ma non perché non mi accettano gli altri (so che persino i miei genitori che non lo accetterebbero, dopo un po' se ne farebbero una ragione), perché non mi accetterei neanch'io! Ho conosciuto persone gay su internet, e non mi sono trovato in sintonia con nessuna di loro, perché ho trovato (non voglio fare di tutta un'erba un fascio, ci mancherebbe) che erano troppo superficiali, più preoccupati di quanti "mi piace" avevano le loro foto che di tutto il resto...
Secondo, io non mi sono mai "innamorato" davvero di un ragazzo, perché oltre all'attrazione fisica non provo niente, invece mi sono innamorato di ragazze, però non è successo niente dal punto di vista fisico.
La mia domanda è: è possibile se uno lo vuole fortemente diventare se non eterosessuale almeno bisessuale?


 

Caro Marco,
dal racconto si può apprendere che ancora non hai ben chiaro il tuo orientamento sessuale poichè si notano troppe incertezze e data la giovane età sono capibili.
L'omosessualità è latente in tutti noi quindi avere pensieri omosessuali non è che ciò significhi esserlo.
Quindi per avere maggior chiarezza nei tuoi pensieri ti consiglio di intraprendere una psicoterapia psicodinamica che può aiutarti a risolvere il quesio esposto e non solo.
Il fatto che non ti sia innamorato di ragazzi ma attratto da ragazze è un punto di partenza per determinare il tuo orientamento, certamente si può essere anche bisessuali o eterosessuali per vendo antasie omosessuali.
Auguri

(Risponde il Dott. Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 07/10/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

News Letters

0
condivisioni