Pubblicità

Desiderio sessuale (107785)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 31 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Eric 23

Salve, la mia storia è molto travagliata.Sono attualmente in cura da uno psicologo (docente di università) per quanto riguarda ansia da prestazione e comunque ansia in genere. Ho provato la terapia con cipralex 10mg e successivamente con elopram 20mg (peggiore nel mio caso) ed ora sono tornato al cipralex. Mi spiego: i disturbi all'umore mi sono spariti, ma non riesco ad avere rapporti sessuali in quanto non riesco a mantenere l'eccitazione sessuale che mi permetta l'erezione (mi stimolo molto magari con uno spogliarello ma poi perdo il desiderio). Anche guardando un film hard, per esempio, ho degli sbalzi di eccitazione e comunque la mia durata è molto lunga. Premetto che ho avuto un intervento di circoncisione da giovane e quindi pensavo fosse un problema di sensibilità e un intervento di allungamento del pene tramite taglio del legamento sospensorio per darmi una spinta psicologica ma nulla da fare. Ho provato anche la damiana e attualmente vorrei provare il viagra (consigliatomi dal mio medico di base per sbloccarmi essendo soltanto un problema psicologico e non fisico). Non ce la faccio più. Mi aiuti la prego! Grazie.

Caro Eric, siamo sicuri che lo psicologo possa prescrivere i farmaci? o si tratta di un medico? Fatte queste premesse dal racconto si evince che si tratta di un desturbo dell'eccitazione con forte ansia da prestazione e con conseguente impotenza secondaria. Il consiglio che posso darti è quello di consultare uno psicoterapeuta sessuologo che senza i farmaci può aiutarti nel ritrovare l'equilibrio e la serenità Le tecniche sessuali sono consigliabili in coppia , ma anche individualmente, con molta più pazienza si riesce a risolvere il problema sopra esposto.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 02/10/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

Coulrofobia

Il nome è difficile, quasi impossibile da pronunciare: coulrofobia. Deriva dal greco e fa riferimento alla paura per coloro che camminano su trampoli. Giocolier...

News Letters

0
condivisioni