Pubblicità

Desiderio sessuale ipoattivo (107180)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 33 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Enzo 39

Buongiorno, anni orsono che vivo questo disturbo del desiderio al quale non riesco ad attribuire la giusta causa. Negli ultimi tre anni ho finalmente trovato la compagna che io desideravo, ma nonostante ciò, i nostri rapporti sessuali - dopo i primi passionali periodi dovuti alla novità - si sono man mano ridotti fino ad essere addirittura assenti da circa 1 anno. Premetto che anche in altri rapporti la mia reazione è stata simile a quest'ultima, quindi escludo a priori attribuzioni di colpa alle mie partners. Ieri sera mi ha chiesto, per la prima volta, se volevo fare sesso con Lei e la mortificazione che ho sentito era talmente grande che non riuscendo a risponderle ho fatto finta di dormire. Vorrei tanto risolvere questo problema più per Lei che per me! Grazie e cordialità.

Salve Enzo. Premetto che un calo del desiderio dopo il primo periodo è fisiologico in tutte le coppie: i rapporti sessuali finiscono per essere meno passionali, ma nel suo caso si dovrebbe approfondire come mai il calo del desiderio si trasformi addirittura nell'assenza di rapporti. Il consiglio che Le posso dare è di parlare sicuramente con la Sua compagna e non far finta che non esista il problema e al limite contattare un sessuologo che in un primo momento approfondisca il Suo rapporto con la sessualità e, se è il caso, in un secondo tempo coinvolga anche la compagna. Voglio ancora farla riflettere sull'ultima frase che Lei scrive... sembra quasi che la sessualità sia una cosa che Lei fa forse per dovere verso la partner che non una Sua necessità: sicuramente questo è un punto su cui Lei deve lavorare per capire il posto che questo bisogno ha nella sua vita. Auguri Enzo.

(risponde la Dott.ssa Maristella Copia)

Pubblicato in data 04/10/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

La vecchiaia

Il passaggio dalla mid-life alla vecchiaia è al giorno d’oggi più sfumato e graduale che nel passato, a causa dell’aumento della durata media della vita, del pr...

Folie à deux

La folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultane...

News Letters

0
condivisioni