Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

difficoltà al raggiungimento dell'orgasmo (46267)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 168 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Paolo, 29anni (8.12.2001)

Gentile redazione, sono un ragazzo di 29 anni ed ho un problema del quale, per vergogna o per paura non ho mai parlato con le ragazze che ho frequentato: ho difficoltà a raggiungere l'orgasmo sia quando faccio l'amore sia quando mi masturbo. Riesco si ad eiaculare, ma questa debole eiaculazione non è accompagnata da un intenso piacere ed ad un totale abbandono caratteristici dell'orgasmo.Riflettendo sul mio passato sessuale mi sono accorto che le poche volte che mi sono lasciato andare ad un intenso piacere ed abbandono dei sensi mi trovavo in situazioni dove temevo di essere scoperto oppure qualcuno ci stava ascoltando. Questa situazione credo sia legata al fatto che quando ho scoperto per la prima volta la masturbazione e quindi il piacere del sesso, mi trovavo in casa con i miei genitori e temevo di essere scoperto. Forse ho ancora una concezione negativa e peccaminosa del sesso, nonostante la mia apparente cultura liberale, e quindi non riesco a goderne appieno delle sue bellezze, avendo bisogno si una situazione di paura per poter sentire il mio corpo. In realtà, quello che è certo e che non sono ancora riuscito a capire il perché della mia condizione, ma soprattutto come potrei avere una vita sessuale più appagante. Cosa devo fare?Spero possiate essermi d'aiuto e mi possiate indicare una via d'uscita a questo mio problema.
Buon Natale
Paolo

Imbarazzo si, vergogna no. Dire che si soffre di cefalea cronica non imbarazza, parlare di difficoltà orgasmica si, forse sarebbe ora d'iniziare a farlo. Parlare di certe problematiche può servire a scoprire che non siamo i soli e magari a trovare la persona che, avendo affrontato e risolto lo stesso disagio, può aiutarci a trovare la via giusta da seguire.
Dal momento che, anche se sporadicamente e in particolari situazioni, sei riuscito a provare il piacere orgasmico escludo l'ipotesi di un problema organico. Ti consiglio di contattare uno psicoterapeuta, di scuola cognitiva, per valutare l'opportunità di intraprendere una psicoterapia. Nella scelta dello specialista privilegia chi ha anche esperienza specifica in campo sessuologico.
Auguri

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

News Letters

0
condivisioni