Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Dipendenza sessuale da internet (002520)

on . Postato in Sessualità | Letto 4 volte

Fabrizio, 28 anni

Gentile dottore, vorrei esporle un mio dubbio su quanto mi è già successo e ogni tanto mi ricapita di vivere via internet. Sono ormai molti anni che uso internet, e come tutti i maschi nei primi tempi, ho cercato qua e là siti internet porno e quant altro di eccitante. Il problema, è che ora mi ritrovo a volte in giochi che ritengo abbastanza anomarli, giochi di chat in cui anche li il sesso è sempre e sfacciatamente sfrontato. Spesso mi capita di entrare in chat leixlei, fingermi una donna, per ascoltare i discorsi lesbo tra loro, ed è eccitante. Intendiamoci, non mi sento "donna" in quel momento, do qualche imput per attendere cosa faranno loro con lei, ma il punto di vista è sempre maschile. Avrò provato questo tipo di esperienze tre o quattro volte, sempre da solo ovvio, anche quando stavo ancora con la mia ex (non da molto mi son lasciato con la mia ragazza), con la quale l'intesa sessuale era strepitosa. Quindi nessuna carenza o meno sessuale. Poi mi capita di scaricare via internet quantità di film pornografici, ed è ormai diventato talmente facile via internet che ogni particolarità si desideri si può trovare. Ora, non mi sento "deviato" in nessun senso, non scarico assurdità o generi anormali, ma questa mia dipendenza e ricerca di soddisfare le mie esigenze a volte prende in me il sopravvento. Mi sento in colpa, forse non dovrei, perchè vivo una sessualità strana forse sotto certi aspetti, non tutti farebbero ciò che faccio io in chat. Sono anormale? Grazie molte.

Gentile Fabrizio credo che alla base della tua morbosa attrazione verso internet ci sia senz'altro un forte senso di curiosità sessuale che non riesci a soddisfare nella vita reale. Come mai è andato in crisi il rapporto con la ragazza? Riesci a fare richieste alle donne reali? Oltre che in chat in cui ti mascheri? Cosa è che ti incuriosisce tanto delle donne? Penso che la tue curiosità dovresti cercare di farla emergere in un rapporto con una donna reale per il resto non credo che tu soffra di particolari perversioni, rischi però di chiuderti sempre più in un mondo virtuale che non è reale e che ovviamente per questo è meno frustrante e più appagante, apparentemente.. perchè la chat inganna, non è realtà e tu stesso ti mascheri.. addirittura fingendoti donna. Rifletti se è il caso di invertire la tendenza e ricominciare dei rapportii con donne reali, più difficoltosi a volete ma alla lunga più costruttivi. Ciao e auguri.

( risponde la dott.ssa Tina Carone )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in...

News Letters