Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disforia di genere (114724)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 23 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Inquieta 29

Buongiorno, ho un problema che ultimamente mi genera ansia e preoccupazione e vorrei parlarne per cercare di capire un po' meglio la situazione. Da circa quattro mesi, sto con un ragazzo di 31 anni affetto da disforia di genere. Lui, assolutamente eterosessuale, mi ha parlato per sommi capi del suo problema, raccontandomi anche di pratiche di travestitismo che sostiene di non esercitare più da tempo. Lui si dice sicuro di aver superato quasi del tutto il suo disturbo di identità sessuale, ma io temo che la cosa possa risultare cronica e ripresentarsi, in futuro, portandolo a scegliere soluzioni estreme (il cambiamento chirurgico di sesso). Io sto molto bene con lui e sarei anche disposta ad accettare pratiche sporadiche di travestitismo, ma non credo di poter affrontare una eventuale condizione di travestitismo permanente e, soprattutto, una situazione di transessualità definitiva. Vorrei insomma capire se i disturbi di identità di genere portino inevitabilmente a una transessualità, anche tardiva o se sia possibile che possano essere superati o comunque ridimensionati, come lui sostiene di aver fatto. Sono molto confusa e spaventata, spero possiate aiutarmi. Grazie.

Mia cara, gli elementi forniti sono veramente pochi, ma da quanto letto mi sembra di poter escludere un disturbo dell'identità di genere e di poter ipotizzare un disturbo di feticismo da travestitismo. Nel primo caso si tratta di una parafilia, questo tipo di problematica sessuale fa si che il soggetto, pur riuscendo ad avere una risposta sessuale orgasmica attraverso il coito, predilige eccitarsi indossando abiti femminili, in alcuni soggetti la parafilia con il tempo tende ad attenuarsi mentre in altri può diventare l'unico modo per raggiungere l'appagamento sessuale da ciò si evince l'impossibilità di una prognosi futura, la risposta è soggettiva. Per dare un significato all'uso degli abiti femminili del tuo ragazzo bisognerebbe conoscere il suo vissuto, gli omosessuali effeminati amano travestirsi da donna ma dall'abbigliamento non traggono nessun piacere erotico, i soggetti con diversità di genere desiderano essere riconosciuti nell'altro sesso, pertanto si adoperano per raggiungere questo scopo intervenendo sul fisico farmacologicamente e dando molto risalto all'abbigliamento, nel caso dei parafilici, in cui c'è compromissione dell'orienrtamento sessuale non dell'identità di genere, come già accennato l'abbigliamento ha una funzione sessuale. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 05/03/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

Trauma

Forte alterazione dello stato psichico di un soggetto dovuta alla sua incapacità di reagire a fatti o esperienze sconvolgenti, estremamente dolorosi come...

News Letters

0
condivisioni