Pubblicità

Disforia di genere (114724)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 44 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Inquieta 29

Buongiorno, ho un problema che ultimamente mi genera ansia e preoccupazione e vorrei parlarne per cercare di capire un po' meglio la situazione. Da circa quattro mesi, sto con un ragazzo di 31 anni affetto da disforia di genere. Lui, assolutamente eterosessuale, mi ha parlato per sommi capi del suo problema, raccontandomi anche di pratiche di travestitismo che sostiene di non esercitare più da tempo. Lui si dice sicuro di aver superato quasi del tutto il suo disturbo di identità sessuale, ma io temo che la cosa possa risultare cronica e ripresentarsi, in futuro, portandolo a scegliere soluzioni estreme (il cambiamento chirurgico di sesso). Io sto molto bene con lui e sarei anche disposta ad accettare pratiche sporadiche di travestitismo, ma non credo di poter affrontare una eventuale condizione di travestitismo permanente e, soprattutto, una situazione di transessualità definitiva. Vorrei insomma capire se i disturbi di identità di genere portino inevitabilmente a una transessualità, anche tardiva o se sia possibile che possano essere superati o comunque ridimensionati, come lui sostiene di aver fatto. Sono molto confusa e spaventata, spero possiate aiutarmi. Grazie.

Mia cara, gli elementi forniti sono veramente pochi, ma da quanto letto mi sembra di poter escludere un disturbo dell'identità di genere e di poter ipotizzare un disturbo di feticismo da travestitismo. Nel primo caso si tratta di una parafilia, questo tipo di problematica sessuale fa si che il soggetto, pur riuscendo ad avere una risposta sessuale orgasmica attraverso il coito, predilige eccitarsi indossando abiti femminili, in alcuni soggetti la parafilia con il tempo tende ad attenuarsi mentre in altri può diventare l'unico modo per raggiungere l'appagamento sessuale da ciò si evince l'impossibilità di una prognosi futura, la risposta è soggettiva. Per dare un significato all'uso degli abiti femminili del tuo ragazzo bisognerebbe conoscere il suo vissuto, gli omosessuali effeminati amano travestirsi da donna ma dall'abbigliamento non traggono nessun piacere erotico, i soggetti con diversità di genere desiderano essere riconosciuti nell'altro sesso, pertanto si adoperano per raggiungere questo scopo intervenendo sul fisico farmacologicamente e dando molto risalto all'abbigliamento, nel caso dei parafilici, in cui c'è compromissione dell'orienrtamento sessuale non dell'identità di genere, come già accennato l'abbigliamento ha una funzione sessuale. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 05/03/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

Sindrome dell’arto fantasma

Il dolore della Sindrome dell'arto fantasma origina da una lesione diretta o indiretta del Sistema Nervoso Centrale o Periferico che ha come conseguenza un...

Ippocampo

Struttura sottocorticale sistuata all'interno di ciascun emisfero cerebrale, in corrispondenza della superficie mediale, dalla forma simile ad un cavalluccio ma...

News Letters

0
condivisioni