Pubblicità

Disforia di genere (114724)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 32 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Inquieta 29

Buongiorno, ho un problema che ultimamente mi genera ansia e preoccupazione e vorrei parlarne per cercare di capire un po' meglio la situazione. Da circa quattro mesi, sto con un ragazzo di 31 anni affetto da disforia di genere. Lui, assolutamente eterosessuale, mi ha parlato per sommi capi del suo problema, raccontandomi anche di pratiche di travestitismo che sostiene di non esercitare più da tempo. Lui si dice sicuro di aver superato quasi del tutto il suo disturbo di identità sessuale, ma io temo che la cosa possa risultare cronica e ripresentarsi, in futuro, portandolo a scegliere soluzioni estreme (il cambiamento chirurgico di sesso). Io sto molto bene con lui e sarei anche disposta ad accettare pratiche sporadiche di travestitismo, ma non credo di poter affrontare una eventuale condizione di travestitismo permanente e, soprattutto, una situazione di transessualità definitiva. Vorrei insomma capire se i disturbi di identità di genere portino inevitabilmente a una transessualità, anche tardiva o se sia possibile che possano essere superati o comunque ridimensionati, come lui sostiene di aver fatto. Sono molto confusa e spaventata, spero possiate aiutarmi. Grazie.

Mia cara, gli elementi forniti sono veramente pochi, ma da quanto letto mi sembra di poter escludere un disturbo dell'identità di genere e di poter ipotizzare un disturbo di feticismo da travestitismo. Nel primo caso si tratta di una parafilia, questo tipo di problematica sessuale fa si che il soggetto, pur riuscendo ad avere una risposta sessuale orgasmica attraverso il coito, predilige eccitarsi indossando abiti femminili, in alcuni soggetti la parafilia con il tempo tende ad attenuarsi mentre in altri può diventare l'unico modo per raggiungere l'appagamento sessuale da ciò si evince l'impossibilità di una prognosi futura, la risposta è soggettiva. Per dare un significato all'uso degli abiti femminili del tuo ragazzo bisognerebbe conoscere il suo vissuto, gli omosessuali effeminati amano travestirsi da donna ma dall'abbigliamento non traggono nessun piacere erotico, i soggetti con diversità di genere desiderano essere riconosciuti nell'altro sesso, pertanto si adoperano per raggiungere questo scopo intervenendo sul fisico farmacologicamente e dando molto risalto all'abbigliamento, nel caso dei parafilici, in cui c'è compromissione dell'orienrtamento sessuale non dell'identità di genere, come già accennato l'abbigliamento ha una funzione sessuale. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 05/03/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Aggressività

In psicologia indica uno stato di tensione emotiva generalmente espresso in comportamenti lesivi e di attacco. Nel corso degli anni l’aggressività...

Manipolazione

La manipolazione psicologica è un tipo di influenza sociale, finalizzata a cambiare la percezione o il comportamento degli altri, usando schemi e metodi subdoli...

Manierismo

Questo termine sta ad indicare un uso dei mezzi espressivi eccessivo e sovraccarico, cioè una mimica, un comportamento ed un linguaggio privi di naturalezza o s...

News Letters

0
condivisioni