Pubblicità

disfunzione erettile (53266)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 87 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
cesare, 38 anni, 29/10/2002

salve dottore Avrei bisogno di un bell'aiuto... Credo di essere affetto da disfunzione erettile... Sto passando un periodo di grande stress in quanto sto lasciando la mia famiglia per un'altra donna della quale mi sono innamorato. Il tutto dal mese di aprile più o meno... Sento molto il cambiamento che sto subendo... Dai primi casuali insuccessi sessuali (il primo dovuto sicuramente da ansia di prestazione), sono passato ad una forma vcera e propria di ansia che mi ha comportato la paura di avere rapporti. Quando ne ho, però, il piacere è totale per tutti e due. ultimamente, però, ho perso il desiderio sessuale, e quando riesco ad avere un'erezione tendo ad avere subito un'eiaculazione. ho 38 anni e tanta voglia di stare bene. L'intesa sessuale con la mia partner è sempre stata molto alta e ci ha dato sempre grande soddisfazione. Lei crede il mio problema sia solo legato al grande stress...le ho parlato, e fortunatamente intraprenderemo il cammino della mia guarigione insieme... ci amiamo davvero tanto... Sto curando la mia ansia, lo stress, varie paure, con i fiori di Bach e devo dire che va veramente molto meglio rispetto a qualche tempo fa...è rimasta solo l'ansia legata a questo problema sessuale. mi sto informando via internet sulle cause, le terapie, ma ho capito che ho bisogno di una visita specialistica. Può dirmi se la causa è solo psicologica o anche un problema fisico? Sono molto spaventato... Si è aggiunta ora anche la perdita del desiderio sessuale... In precedenza, la mia attività sessuale era più che normale... grazie per il tempo che vorrà dedicarmi... Cesare

RISPOSTA: In genere le problematiche psicosomatiche hanno origine multifattoriali. Dire che un problema è tutto somatico o tutto psicologico è molto riduttivo. Le psicopatologie sessuali essendo di natura psicosomatica seguono questo andamento. L'importanza dell'aspetto organico può essere verificata dall'assenza di erezioni spontanee mattudine. Quando queste ci sono e sono di buona qualità le cause del sintomo sono a preponderanza psicologica. Nel tuo caso sono propensa a pensare che il sintomo è situazionale e che una volta stabilizzata la nuova relazione potrai ritrovare le risorse per una buona prestazione sessuale. L'aiuto di un sessuologo o di uno psicoterapeuta di problematiche relazionali può facilitarti il compito e abbreviare i tempi di ripresa. La separazione per quanto voluta genera sempre, a livello più o meno inconscio, malesseri dovuti a sensi di colpa, dubbi, ansia, paura del cambiamento che vanno ad intaccare la stabilità del soggetto.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Disturbo bipolare dell'umore (…

settepassi, 63 Soffro da circa 8 anni di DISTURBO BIPOLARE dell' UMORE, almeno così mi è stato diagnosticato. ...

Area Professionale

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Articolo 24 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.24 (Consenso Informato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

Articolo 23 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it prosegue, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'art.23 (compenso professionale) il commento settimanale che spiega ed ap...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Anomia

L' anomia è un deficit specifico della denominazione di oggetti, presente in diversi gradi nell' Afasia, mentre le altre componenti del linguaggio risultan...

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

News Letters

0
condivisioni