Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disorientamento sessuale (106218)</font>

on . Postato in Sessualità | Letto 5 volte

Cristina 15

Salve, sono una ragazza di 15 anni e vi chiedo aiuto perché sto male e non so che cosa fare. A differenza di tutte le mie amiche io non sono mai stata fidanzata, o innamorata di un ragazzo. Questo non sarebbe poi tanto strano, se non fosse perché ultimamente mi sento molto attratta da due ragazze, S. e M. sono amiche, ma io sono amica solo di S., con M. ci ho parlato solo qualche volta. Eppure, ogni volta che vedo M. cerco di attirare la sua attenzione, la guardo sempre senza farmi vedere e la penso spesso. Mi succede la stessa cosa con S., ma con lei è un po' diverso perché siamo amiche, perciò parliamo tranquillamente. Lei naturalmente non immagina quello che io provo (o penso di provare). Sono due settimane che S. non viene a scuola e mi manca tantissimo, non ho neanche voglia di andare a scuola perché lei non c'è, ma per fortuna dovrebbe tornare lunedì. Questa situazione per me è molto difficile e complicata. Non capisco neanche perché mi piace M. se ci ho parlato pochissimo e praticamente non la conosco. Nessuno sa niente di questa cosa, né i miei amici, né la mia famiglia. So che nel periodo adolescenziale possono esserci questi tipi di confusione, ma se così non fosse? Se io fossi proprio lesbica? Ho bisogno di saperlo perché non posso andare avanti così. Non riuscirei mai a dire ai miei genitori che ho bisogno di uno psicologo, perciò ho bisogno del vostro aiuto. Per favore datemi un consiglio! Grazie.

Cara Cristina, il periodo evolutivo che stai vivendo, l'adolescenza, è il periodo in cui sorgono molti dubbi e problematiche esistenziali, poichè per l'individuo iniziano i confronti con il mondo esterno sia sociale, sia economico e soprattutto si scoprono le emozioni, gli amori, la sessualità. Secondo il mio parere non c'è da preoccuparsi se per il momento non sei innamorata di un ragazzo, ma un consiglio mi preme darti: prima di crearsi false identità di genere, consulta uno specialista psicologo psicoterapeuta per chiarire ciò che sono i tuoi pensieri, ciò ti sarà utile per eliminare la confusione che hai e solo dopo potrai parlare ed affrontare la tua sessualità e viverla fino in fondo qualunque sia il risultato. Auguri.

(risponde il Dott.Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 6/04/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Abuso narcisistico in famiglia…

Apocalisse, 38     Cinque anni fa ho perso mia madre di un grave e raro tumore all'intestino. La sua perdita ha generato un totale disfacimento ...

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Onicofagia

L'onicofagia, meglio conosciuta come il brutto vizio di mangiarsi le unghie, è un’impulso incontrollabile definito in ambito psicologico come disturbo del compo...

Solipsismo

Il solipsismo (dal latino "solus", solo ed "ipse", stesso, quindi "solo se stesso") è un attaccamento patologico al proprio corpo di tipo autistico o nar...

News Letters