Pubblicità

Disturbi dell'erezione (080861)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 36 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Andrea, 25 anni

Ho 25 anni lavoro come impiegato e da qualche mese ho cominciato a fare sesso. Il problema che ho è che difficilmente riesco a raggiungere un erezione sufficiente che mi porti alla penetrazione.
A volte non riesco a mantenerla a lungo. Quello che sento il più delle volte è poco piacere fisico, quindi poche sensazioni a livello del pene, e molto di più quello mentale nel fare sesso. Anche nel sesso orale non riesco a provare un grande piacere fisico. Quale problema e come potrei risolverlo?
Grazie dell'attenzione

Caro Andrea il tuo problema potrebbe essere dovuto ad un modo sbagliato di approcciare la sessualità a causa dei tuoi venticinque anni. Forse ti senti in imbarazzo ed inadeguato ad affrontare un rapporto sessuale in quanto temi il giudizio da parte della tua partner che potrebbe, a tuo parere, proprio in funzione dell'età aspettarsi delle performance più mature.
La seconda ipotesi è che temendo di non mostrarti virile ti impedisci di affrontare il rapporto sessuale in modo rilassato. A tale proposito ti suggerisco di dedicare un tempo sufficientemente lungo ai preliminari (sfioramenti e accarezzamenti con le mani, sfioramenti e baci con le labbra non solo sulle zone erogane ma su tutto il corpo), questo ti aiuterà a raggiungere il giusto stato d'animo. Continua con i preliminari fino ad arrivare a sentire una forte eccitazione indispensabile per dare inizio alla penetrazione.
Questi suggerimenti possono aiutarti ad affrontare il rapporto sessuale in maniera più adeguata ma se non risolvi puoi rivolgerti ad uno psicosessuologo, per quanto riguarda il tipo di sintomatologia dovrebbe trattarsi di disturbo da deficit.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Identificazione proiettiva

“Ora mi sembra che l’esperienza del controtransfert abbia proprio una caratteristica particolare che dovrebbe permettere all’analista di distinguere le situazio...

Dissociazione

La dissociazione come alterazione della struttura psichica e immagini contraddittorie di Sè. Il termine dissociazione in psicopatologia e psichiatria è identif...

La Comunicazione

La comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) nella sua prima definizione è l...

News Letters

0
condivisioni