Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi psicologici (964338)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 22 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Lallo, 24 anni

Gentili dottori, vi ringrazio sempre per la vs. disponibilita' e vi ammiro per quanta cura offrite alle persone che si rivolgono al vs. portale. Leggendo sono stato tentato di porvi un quesito. puo' sembrare banale ma per me venirne a capo rappresenta una liberazione .vi spiego. io sin da adolescente nn ho mai accettato il mio corpo,in tutte le sue parti anche quelle intime. sono di ossatura minuta ma ho sempre un pò di pancetta che nonostante enormi sforzi tra palestre e sedicenti rimedi non riesco a mettere via. da dire che sono molto nervoso e mangio per sfogarmi giacche' non riesco mai a confidarmi con nessuno per paura dei pregiudizi.
Da sempre ogni qualvolta che incontro un coetaneo o un'estraneo che rientra nei miei canoni di bellezza lo ammiro con una certa invidia. questo mi ha comportato anche la nascita di certe inclinazioni verso il mio stesso sesso, che con cura nascondo alla vista di chi mi frequenta e conosce.ad esempio il mio migliore amico, che da piccolo ha frequentato assiduamente e con sacrificio la palestra del papa', oggi ha un corpo da favola, da divi della tv.
Ebbene, io facevo di tutto pur di ammirare il suo corpo nudo. muscoli scolpiti, pelle pulita (io sono pieno di peli, dappertutto) .internamente soffrivo tantissimo e lo invidiavo. poi fortunatamente ho conosciuto l'amore, una donna, e certe tendenze le ho quasi abbandonate anche perche' lei mi ha accettato cosi come sono.ho un buon rapporto,anche sul lato sessuale. mi dice che la faccio sognare come mai nessuno.sara' la cultura in merito che per tanti anni mi sono fatto solo leggendo,vedendo ed immaginando.a questo punto quel che mi chiedo e se sono un bisessuale "per caso" o "convinto"?e' un tarlo che sta forando la mente da tantissimo tempo.non so darmi da solo una risposta. o meglio forse ne sarei capace ma ho una gran paura di dirmi la verita'. anticipatamente saluto e ringrazio
Caro lallo dalla tua lettera non mi è molto chiaro se quando parli d'inclinazione verso soggetti del tuo stesso sesso fai riferimento a situazioni fantasticate o agite, comunque, per entrambi i casi ipotizzo che fondamentalmente ciò che sosteneva il tuo pensiero/comportamento era il forte desiderio di essere l'altro. Pertanto qualora ci fosse stato dell'agito mi limiterei a considerarlo un comportamento omosessuale occasionale. Opto per questa ipotesi in quanto è bastata la vicinanza di una compagna capace di saperti apprezzare per farti allontanare drasticamente dalle tue consuetudini e anche perchè non ci sono altri elementi a sostegno delle tue paure.
Auguri

( risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Consiglio (1530794336243)

luciano85, 32     Il motivo principale che mi spinge ad avere un parere è che vorrei capire se determinate sensazioni, pensieri e ansie siano nor...

Marito che pensa solo alla sua…

Namaste, 30     Salve, sono una ragazza di 30 anni sposata da 3 anni con un cittadino marocchino di 23. ...

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Pregoressia

È un disturbo alimentare, noto anche come mammoressia, legato all’ossessione di tornare subito in forma dopo il parto Non si tratta di un deficit contemplato n...

News Letters

0
condivisioni