Pubblicità

Disturbi sessuali (054080)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 43 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Mario, 28 anni, 13/11/2002

Salve, il mio problema e' un disturbo di natura sessuale che ormai mi angoscia insopportabilmente. Vado spesso su internet e mi masturbo contattando in varie chat "di abbordo" uomini con cui interpretiamo i ruoli di figlio (io) che tiene un rapporto orale col padre (l'altro). E'una specie di ossessione, ogni volta mi dico: non lo faro' piu'. E ci ricasco sempre. Non so piu' che fare, penso di essere gravemente malato. Ho una splendida relazione con un ragazzo che adoro ma mi vergogno infinitamente a parlargliene, per cui non glielo diro' mai. Credo che l'unica soluzione e' andare a fare una psicoterapia analitica, ma ci vorra' del tempo per la ricerca del terapeuta con cui possa sentirmi a mio agio. Intanto mi potreste se la psicoterapia analitica e' indicata? Sono malato? Che tipo di origine puo' avere questa fantasia sessuale e perche' mi trovo incatenato da questa ossessione chattando su internet? Grazie, grazie davvero.

Caro Mario, la psicoterapia psicoanalitica va benissimo, e non è poi così difficile trovare chi ti possa seguire bene; devi solo attivarti nella ricerca. Direi che sei disturbato, non "malato"; infatti il problema sta forse nel fatto che tu stia così male, più che in questa mania in sè e per sè. Le fantasie sessuali hanno ragioni remote e sono legate ad episodi infantili, di cui l'atto ossessivo attuale diventa l'espressione ultima, nonchè sintomatica di un profondo stato di disagio. E' proprio forse su questo disagio che dovrai lavorare e sulla sua origine, se hai trai tuoi desideri il raggiungimento di una serenità continuativa e di un buon equilibrio.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Efferenza

Il termine “efferenza” si riferisce alle fibre o vie nervose che conducono in una determinata direzione i potenziali di riposo e di azione provenienti da uno sp...

Volontà

In psicologia, il concetto di volontà viene concepito, a seconda della scuola di riferimento, come: • Una funzione autonoma, non riconducibile ad altri process...

Cervelletto

Il cervelletto è una delle strutture più grandi del sistema nervoso, circa 1/3 dell'intero volume intracranico ed è presente in tutti i vertebrati. Anatomica...

News Letters

0
condivisioni