Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi sessuali (153387)

on . Postato in Sessualità | Letto 9 volte


Eleonora, 34

Salve,
la mia storia è abbastanza complessa: ho alle mie spalle una lunga malattia neurologica di cui, sebbene sembri avvenuta la guarigione, mi porto dietro un bagaglio di difficoltà (esistenziali, relazionali e sociali, inserimento lavorativo,ecc.).
Prima della malattia, giunta in età puberale, ho avuto una bellissima infanzia, molto libera e progressista... forse anche troppo. Da allora, proprio per questa per me eccessiva apertura mi sentivo una diversa con forse i suoi primi sensi di colpa.
Ritornando ora alla malattia, insomma.. la vita è stata dura anche se con tanti ritardi e tanti travagli, son riuscita a fare una vita pressoché "normale" sopratutto dai vent'anni in poi. Dico pressoché normale perché tra le varie difficoltà mi sono anche resa conto di avere difficoltà nelle relazioni con gli uomini.
L'attrazione fisica spesso scompare velocemente, così che di ogni desiderio e quindi piacere non c'è manco l'ombra o quasi. Perdo ogni naturalezza e l'inibizone mi fa sentire un po' come una bambina impacciata. Mi sembra di essere completamente insensibile, fisicamente e e sentimentalmente. Questo è molto avvilente e aumenta i miei sensi di colpa. Giusto saltuariamente mi sembra di essere sempre viva in fondo in fondo... così come mi son sentita viva subito dopo la guarigione. Ricordo anche allora tra le varie cose una maggiore carica sessuale.
Ora quella vitalità, forse eccessiva in certi momenti, si è molto assopita. Forse per certi versi è meglio così, ma rimane il problema relazionale e sessuale. Può essere anche un problema fisiologico?
Prendo ancora un farmaco, carbamazepina, e dimenticavo.. .mi hanno operato nella zona lobo-temprale: l'amigdala esattamente. Comunque i problemi ci son sempre stati, sia prima che dopo l'intervento.

Cara Eleonora,
dalle tue esperienze non si capisce se hai avuto rapporti sessuali o se neppure una relazione di coppia.
Dal racconto si evince la mancanza di desiderio il che legato al primo concetto come si può elaborare un progetto di terapia se non sappiamo come vivi la tua sessualità.
Altra domanda: oltre ai farmaci hai fatto una terapia psicoterapeutica?
Consiglio, prima di tirare le conclusioni di consultare uno psicoterapeuta sessuologo che potrà aiutarti nel trovare la giusta strada ai quesiti posti.
Auguri

(Risponde il Dott. Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 04/06/2012

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Isteria

L'isteria è una sindrome psiconevrotica, caratterizzata da manifestazioni somatiche e psichiche, che insorgono generalmente sulla base di una personalità isteri...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

News Letters