Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi Sessuali (162555)

on . Postato in Sessualità | Letto 16 volte


Elisa, 32

 

Gentile Dottore,
ho conosciuto il mio ragazzo di 37 anni dopo un'esperienza matrimoniale fallimentare durata 7 anni, dal primo momento ho pensato subito che fosse un vero principe azzurro: bell'aspetto, gentile, attento,divertente ecc...il contrario del mio ex!
Abbiamo iniziato a frequentarci quotidianamente e a scambiarci abbracci e baci molto appassionati in ogni momento della giornata, per molto tempo..il problema è che non si andava mai oltre... All'inizio lui mi diceva che "mi rispettava" e in un certo modo mi bloccava a chiedere di più, ma con il passare del tempo non sono riuscita più a reggere la situazione e ho cominciato ad essere più esplicita.
In questi 5 anni mi ha sempre presa in giro, siamo stati insieme fisicamente solo durante le vacanze ed è andata più o meno bene, ma ancora non riesco a capire come fa a resistere tutto il resto dell'anno? Io sono quasi arrivata al punto di tradirlo(solo per puro desiderio fisico), gli voglio troppo bene e non riesco a lasciarlo! Lui dice di amarmi alla follia e che il suo è un amore più mentale che fisico, ma che comunque mi desidera tanto!! Abitiamo ancora con i nostri genitori, lui vorrebbe che andassimo a vivere insieme, ma io ho paura di complicare le cose e non so cosa fare. Ho perfino pensato che fosse gay, ma lui si è arrabbiato molto per questo. Inoltre, sono titolare di un'attività e lui dopo le sue ore di lavoro (part-time) mi dà una mano, per cui tutti i miei clienti si sono affezionati anche a lui e io ho bisogno del suo aiuto almeno per qualche ora...non sò proprio cosa fare, mi sento bloccata e non sò come uscirne.
Grazie per la disponibilità

Cara Elisa,
dal racconto si evince che il partner non prova desiderio e pur essendo giovane, non va oltre il classico abbraccio.
Consiglio che consultiate insieme uno psicoterapeuta sessuologo che sia in coppia sia individualmente può aiutarvi a risolvere il problema.
Penso che qualche problemino psicologico sia in atto poichè un uomo almeno una volta la settimana ha rapporti sessuali con la partner almenochè non ci siano problematiche fisiologiche. Prima di tradirlo credo che sia importante per la dignità separavi.
Auguri

 

(Risponde il Dott.Pugelli Sergio)

Pubblicato in data 29/04/2013

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Ansia e derealizzazione (1511…

LukasV, 25     Salve, sto passando un periodo difficile in cui c'è di mezzo una sentenza (tra pochi giorni) per il futuro dell'affidamento di mio...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

Suicidio

Per suicidio (dal latino suicidium, sui occido, uccisione di se stessi) si intende l'atto con il quale un individuo si procura volontariamente e consapevolmente...

News Letters