Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi sessuali del partner (005127)

on . Postato in Sessualità | Letto 3 volte

Gloria, 24 anni

Buongiorno, da circa un anno io ed il mio partner non abbiamo più rapporti sessuali. Lui mi vuole bene e io sto bene con lui anche se questa situazione è dura da portare avanti e da "digerire". Abbiamo parlato a lungo e da quello che sono riuscita a capire (perchè non è una persona che si apre facilmente) fare sesso lo mette a disagio e l'imbarazzo che prova gli diminuisce il desiderio sessuale. Per me questo è un problema grave anche perchè lui soffre di varie paure come quella della morte e della malattia e perchè io ho bisogno di fare l'amore con lui per sentirmi veramente amata e appagata. Ieri sera abbiamo parlato a lungo e credo di aver capito che la sua vita sessuale prima del mio arrivo era solamente una routine e forse con me ha conosciuto un altro tipo di sesso, sesso vero accompagnato dall'amore, non routine, sesso senza tabù e libero in ogni sua forma.
M a è sempre andato tutto bene, anzi lui sa benissimo che fare l'amore con lui per me era la cosa più bella e lui mi ha sempre dimostrato che anche per lui era così. Non capisco da cosa possa derivare questo suo blocco anche perchè si sente in imbarazzo e prova un pò di fasitdio solo se provo a toccarlo. Stiamo vivendo molto male e per me, che considero il sesso una cosa fondamentale all'interno di una coppia che si ama, la situazione sta diventanto insopportabile e quello che più mi fa male è che il fatto che lui non voglia rivolgersi a nessun specialista e quasi sembra che non sia interessato a risolvere questo grande problema.

Gentile Gloria, da quanto capisco lei ed il suo compagno avete problemi rispetto al sesso da circa un anno, ma lui non ha mai avuto una sessualità serena. Il fatto che siate riusciti ad avere una buona sessualità per un certo periodo mi fa pensare che sia successo qualcosa, tra di voi, o al suo compagno, che ha causato questo blocco, o lo ha riportato alla luce. Può darsi che il suo compagno sia una persona tendenzialmente ansiosa (il che rende più complicato l'approccio con il sesso, ma non certo impossibile), o che abbia avuto un'educazione molto punitiva rispetto al sesso. Di solito chi si vive male questa sfera così importante è stato in un certo qual modo "condizionato" a viverla male.
Sinceramente mi riesce piuttosto difficile capire per quale motivo lui non voglia rivolgersi ad uno specialista, dato che mi sembra l'unico modo efficace di affrontare il problema. Potrebbe provare a proporgli una terapia di coppia, in questo modo lui non si sentirebbe l'unico responsabile della situazione, e lei si sentirebbe coinvolta in un processo di conoscenza e cura che sicuramente vi farebbe molto bene. Auguri.

( risponde la dott.ssa Serena Leone )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

News Letters