Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Dubbio su rapporto anale (109073)

on . Postato in Sessualità | Letto 5 volte

Anastasia 37

Ho un grosso problema, che sta mettendo in crisi il mio matrimonio. Sono o ero, non lo so più, felicemente sposata. Mio marito, più o meno dopo due anni di matrimonio, inizia a chiedermi di avere un rapporto anale. Io mi rifiuto. La cosa continua ed io non riesco ad accettarlo. La mia domanda è questa: è normale questo tipo di rapporto? Porta delle complicanze nel corpo della donna? Il muscolo sotto questione subisce dei danni? Vi prego aiutatemi. Anastasia.

Cara Anastasia, il rapporto anale se avviene tra persone consenzienti fa parte delle pratiche sessuali che una coppia può mettere in atto. Le donne generalmente non hanno simpatia per questa pratica, gli uomini, al contrario, la trovano molto eccitante in quanto la muscolatura anale consente una stimolazione molto intensa. Per la donna non è altrettanto piacevole, infatti, sono poche le donne che lo praticano con soddisfazione. Il coito anale non produce danni fisici, ma se da parte tua oltre a questo tipo di paura esiste anche un blocco psicologico difficilmente riuscirai a rilassare la muscolatura anale tanto da consentire la penetrazione in modo indolore. La cosa migliore sarebbe di spiegare a tuo marito le tue difficoltà così da trovare insieme un approccio soft che ti consenta di superare i tuoi timori. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 21/10/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Archetipo

“La nostra psiche è costituita in armonia con la struttura dell'universo, e ciò che accade nel macrocosmo accade egualmente negli infinitesimi e più soggettivi ...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

News Letters