Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Dubbio su rapporto anale (109073)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 24 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anastasia 37

Ho un grosso problema, che sta mettendo in crisi il mio matrimonio. Sono o ero, non lo so più, felicemente sposata. Mio marito, più o meno dopo due anni di matrimonio, inizia a chiedermi di avere un rapporto anale. Io mi rifiuto. La cosa continua ed io non riesco ad accettarlo. La mia domanda è questa: è normale questo tipo di rapporto? Porta delle complicanze nel corpo della donna? Il muscolo sotto questione subisce dei danni? Vi prego aiutatemi. Anastasia.

Cara Anastasia, il rapporto anale se avviene tra persone consenzienti fa parte delle pratiche sessuali che una coppia può mettere in atto. Le donne generalmente non hanno simpatia per questa pratica, gli uomini, al contrario, la trovano molto eccitante in quanto la muscolatura anale consente una stimolazione molto intensa. Per la donna non è altrettanto piacevole, infatti, sono poche le donne che lo praticano con soddisfazione. Il coito anale non produce danni fisici, ma se da parte tua oltre a questo tipo di paura esiste anche un blocco psicologico difficilmente riuscirai a rilassare la muscolatura anale tanto da consentire la penetrazione in modo indolore. La cosa migliore sarebbe di spiegare a tuo marito le tue difficoltà così da trovare insieme un approccio soft che ti consenta di superare i tuoi timori. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 21/10/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Paura di stare soli (153061543…

Alice, 25     Buongiorno, tra qualche mese andrò a convivere con il mio ragazzo ma quando ci penso non riesco a stare tranquilla. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Noia

È  uno stato psicologico ed esistenziale di insoddisfazione, temporanea o duratura, nata dall'assenza di azione, dall'ozio o dall'essere impegnato in un'at...

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

Dismorfismo corporeo

L’interesse sociale nei confronti del Disturbo di Dismorfismo Corporeo (BDD) è cresciuto solo recentemente nonostante sia stato documentato per la prima volta n...

News Letters

0
condivisioni