Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Eccitazione (128142)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 20 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Cricco 33

Salve, sono felicemente sposato, ho una bimba bellissima, un' ottima moglie, un buon lavoro e tutto ciò che di normale c'è nella vita. La mia infanzia non è stata felicissima dal punto di vista famigliare: i miei hanno litigato per tanto tempo anche davanti a noi. All'età di 11-12 anni, ho subito una molestia sessuale, fortunatamente non finalizzata alla penetrazione. I miei problemi, in sinstesi sono tre: mi eccito fortemente quando mia moglie lascia intravedere agli altri le proprie grazie, sopratutto i seni e quando penso che faccia sesso orale con qualche amico o nostro conoscente in mia presenza. Con mia moglie ho condiviso la prima cosa, non la seconda, siamo molto complici e lei mi accontenta vestendosi più scollata quando usciamo; al lavoro sono completamente in balia di una mia collega. Faccio tutto ciò che mi dice senza essere contraccambiato e questo ruolo di schiavo mi fa sentire bene. Non abbiamo mai avuto rapporti sessuali ma tendo sempre ad avvicinarmi a lei perchè si lascia palpeggiare e accarezzare ma senza arrivare al sesso; ogni tanto ho il vizietto delle prostitute perchè mi eccita l'idea e perchè ritengo la mia frequenza di rapporti non soddisfacente e mi piace vedere queste donne inermi e silenziose sotto i miei colpi. Mi masturbo quando penso ad una situazione erotica e non so contenermi sopratutto quando penso che la collega di prima abbia rapporti orali con me. Ho problemi? Se sì, quali? Tutto sommato non soffro per queste cose.

Caro Cricco dal racconto si evince che ci sono nascoste delle parafilie non altrimenti specificate come la crematistifilia, cioè l' eccitamento con prostitute e fantasie orgiastiche che coinvolgono figure femminili come la moglie e la collega. E' anche vero che si può vivere senza soffrire di queste emozioni, ma ci credo poco poichè l'affermare di non avere rapporti soddisfacenti di coppia fa sospettare molte problematiche psicologiche. Quindi se si desidera avere dei rapporti soddisfacenti nella coppia stabile è necessario consultare in coppia uno psicoterapeuta sessuologo per ritrovare quella sintonia sessuale appagante che di conseguenza fa scomparire tutte le altre fantasie. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 14/11/08

Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Infedeltà (1528369634858)

Lap84, 34     Sono sposata con mio marito da 5 anni, e nell'ultimo periodo è nato in me il dubbio che possa essermi infedele... ...

Difficoltà nella gestione dell…

Chiara111, 20     Salve. Richiedo l’aiuto di un esperto, di qualcuno che possa prendersi carico del mio problema. ...

Suicidio (1529267882787)

chopperozzi15, 14     voglio tentare il suicidio entro il 20 ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Suicidio

Per suicidio (dal latino suicidium, sui occido, uccisione di se stessi) si intende l'atto con il quale un individuo si procura volontariamente e consapevolmente...

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

News Letters

0
condivisioni