Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

eiaculazione difficile (42915)

on . Postato in Sessualità | Letto 211 volte

G man, 24anni (7.9.2001)

Salve, il mio problema consiste nel fatto che durante un rapporto sessuale completo, ho difficoltà nell'eiaculare: potrei continuare anche per 3 quarti d'ora senza concludere...Dopo un tempo medio di durata(in cui sarebbe normalmente ora di eiaculare), mi sembra di star per venire, ma arrivato lì, non succede niente e continuo imperterrito.Dopo circa mezz'ora in questo modo, se tento di finire il rapporto con la masturbazione o la fellatio, sento come se stessi venendo, ma una volta fatto, quando guardo nel preservativo vedo solo urina mista a liquido seminale.
Poco dopo il desiderio sessuale ritorna e, magari con la masturbazione, riesco ad espellere tutto il liquido seminale accumulato...
Questo problema non si presenta quando la masturbazione o la fellatio sono le uniche pratiche della seduta.
P.s penso sia doveroso aggiungere che queste sono le mie prime esperienze di un rapporto completo.
Grazie.

Caro G man , il problema che ti affligge si chiama "eiaculazione ritardata" e le sue cause sono molteplici, ma tutte di natura psicologica. Capisci da te che -fuori del rapporto di copulazione- la tua sessualità funziona regolarmente e con opportuni stimoli riesci ad eaiuculare. Invece l'ostacolo si presenta quando devi "venire in vagina". Non ti anticipo le cause che possono sottendere il tuo problema ( per non "spuntare" armi molto utili ed efficaci in una terapia), ma ti consiglio vivamente di farti aiutare da un medico sessuologo o uno psicologo esperto in sessuologia, che -dopo attenta anamnesi ed accurata analisi del tuo immaginario sessuale- ti porti fuori dalle secche in cui ti trovi. Il rimedio c'é, ma non sottovalutare la difficoltà col "fai da te" inopportuno e , magari, cronicizzante.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

Castrazione (complesso di)

Insieme di emozioni, sentimenti e immagini inconsce fissate nell’adulto che non ha superato l’angoscia di castrazione. La riattivazione di questa ...

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

News Letters