Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Eiaculazione precoce (060870)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 26 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Max 31 anni, 03.01.2003

Il mio problema è come poter migliorare durante un rapporto sessuale con una ragazza la durata del rapporto o meglio come curare l'eiaculazione precoce.
Mi è stato prescritto da un andrologo de Prozac 20mg al giorno, esercizi Kegel da fare durante la giornata e usare la tecnica della compressione sul pene prima di sentire lo stimolo dell'eiaculazione.
In realtà, non ho avuto un gran miglioramento qualitativo. Pensavo di aumentare la dose a 30mg di Prozac Esiste qualcosa di più efficace? Grazie a nome di molte altre persone che sono affette da tale problema ma che non hanno il coraggio di dirlo. Max 31

Caro Max (31 anni) , non credo all'aumento della dose di farmaco. Molto di più all'allenamento psicologico ( e forse a un lavoro psicoterapico più profondo) a reggere livelli sempre più alti di eccitazione, senza "venire".
E' un allenamento importante che richiede tempo, impegno , qualche ricaduta, ma nel lungo periodo porterà i suoi frutti.
E' come una ri-abilitazione o un apprendimento nuovo e inusuale per te: riconoscere in tempo il punto del non ritorno, fermarsi e riprendere a livelli sempre più alti di eccitazione.
Puoi stare nell'eccitazione, non occorre scappare, dove corri? Stai nell'eccitazione, tollera la cosa, anzi aumenta la tensione... così arriverai a godere finalmente facendo godere anche chi sta con te. Se no, é proprio una delusione per entrambi!
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Manipolazione

La manipolazione psicologica è un tipo di influenza sociale, finalizzata a cambiare la percezione o il comportamento degli altri, usando schemi e metodi subdoli...

L'attenzione

L'attenzione è un processo cognitivo che permette di selezionare stimoli ambientali, ignorandone altri. È quel meccanismo in grado di selezionare le informazio...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

News Letters

0
condivisioni