Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

eiaculazione precoce (46747)

on . Postato in Sessualità | Letto 176 volte

Mario, 41anni (27.12.2001)

Sono un impiegato pubblico e vivo con mia madre disabile e con una signora, sparata, che le presta assistenza e svolge mansioni da casalinga. Poco dopo il suo arrivo a casa ha dimostrato interesse per me fino al punto che siamo arrivati ad avere rapporti sessuali, per mio volere, senza penetrazione, la mia scelta è dovuta al fatto che l'eiaculazione precoce non mi permette di effettuarla. Questo problema, che si è accentuato molto con questa persona, è stato presente anche in precedenti relazioni. Il fatto è che raggiungo l'erezione solo quando sono molto eccitato e se cerco di diminuire le stimolazioni la perdo quasi immediatamente (se provo con la pressione sotto il glande, tecnica vista in una videocassetta e riportata spesso in testi specifici, è peggio). Inoltre dopo che è avvenuta l'eiaculazione non riesco ad avere nuove erezioni per almeno due ore e comunque, con quest'ultima donna, provo una repulsione verso le attività sessuali per almeno un paio di giorni. Inutile dire che questa situazione mi condiziona enormemente nei rapporti con l'altro sesso, infatti evito di approfondire le amicizie a meno che non sia costretto.
Ringrazio infinitamente per l'attenzione.

Caro Mario l'eiaculazione precoce può essere trattata e risolta con una terapia sessuale. Ti consiglio di seguirla perché questo disturbo nella casistica ha una buona prognosi. La compressione che metti in atto durante il rapporto è una delle tecniche utilizzate nella suddetta terapia, assume significato se inserita in un contesto strutturato dove l'esperto, in questo caso il sessuologo, decide come e quando utilizzarla. Il fai da te, in questo caso, può avere effetti negativi e peggiorativi in quanto il mancato successo può provocare nel soggetto un ulteriore aumento dell'ansia che sostiene il sintomo.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Manierismo

Questo termine sta ad indicare un uso dei mezzi espressivi eccessivo e sovraccarico, cioè una mimica, un comportamento ed un linguaggio privi di naturalezza o s...

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

News Letters