Pubblicità

Eiaculazione precoce ad un anno dalla nascita del figlio (113427)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 38 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Jacopo 38

Nostro figlio è nato praticamente un anno fa, tramite parto naturale. La gravidanza è stata complessa, una gravidanza a rischio, motivo per cui io e mia moglie non abbiamo avuto rapporti sessuali per tutta la gravidanza. Durante il parto le è stata praticata una episiotomia piuttosto ampia, il che ha impedito per un bel pò di mesi di avere rapporti, in pratica sino a estate 2007 (mio figlio è nato a dicembre 2006). Ad agosto abbiamo provato qualche volta ad avere rapporti, con qualche difficoltà, da parte di lei, per il dolore, ma senza problemi da parte mia. A settembre mia moglie ha ricominciato a lavorare e la possibilità e la frequenza -sia per lo stress da lavoro, sia per la stanchezza, sia perchè le opportunità di avere attimi di intimità, con il figlio, si erano ridotte- dei nostri rapporti è ulteriormente diminuita, forse una o due volte in un mese. Se non che da ottobre/novembre, ho iniziato ad avere problemi di eiaculazione precoce. Estremamente precoce, al punto da raggiungere l'eiaculazione anche senza la penetrazione. La frequenza dei nostri 'tentativi' di rapporto è una volta alla settimana (l'unico 'slot' per noi riusciamo a ritagliarcelo la sera della domenica, quando il bimbo si e' addormentato... e sempre con l'incubo della sveglia del giorno dopo alle 6.15am). E' il classico circolo vizioso di ansia che genera insicurezza che a sua volta genera il problema e non so davvero come uscirne: con mia moglie ne parliamo e ci rendiamo conto che la vita in tre, con i 'nonni' lontani, quindi senza alcun aiuto, non è facile e lascia poco tempo per noi. Ma probabilmente ci serve un aiuto esterno, di una persona che sappia affrontare questo problema. Per questo vi chiediamo suggerimenti e anche riferimenti di sessuologi validi (comune di Cerveteri o limitrofi, prov. di Roma). Vi ringraziamo anticipatamente per la vostra disponibilità.

Caro Jacopo, la decisione di consultare un esperto del settore è giusta, per quanto riguarda il collega non conoscendo nessuno nella zona indicata ti suggerisco di consultare il sito www.psicologi-italiani.it, dove troverai un elenco di professionisti suddiviso per regione. Se non trovi nessuno nella tua zona cerca su Roma. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 09/02/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o...

Satiriasi

La satiriasi è un termine usato in passato nella storia della medicina, indicante l'aumento in modo morboso dell'istinto sessuale nel maschio umano Il termine ...

News Letters

0
condivisioni