Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Erezione e voglia sessuale (111107)

on . Postato in Sessualità | Letto 11 volte

Francesco 32

Buongiorno, le scrivo perchè ho un problema con mia moglie. Da quasi un anno ormai non abbiamo più rapporti sessuali con penetrazione (solo masturbazione) in quanto un pò di tempo fa, durante un rapporto, ho avuto dei "cali". All'inizio ovviamente non ci ho dato molto peso, poi la cosa si è ripetuta e ogni volta che cercavamo di farlo, io mi fissavo col pensiero sul fatto che ripotesse accadere. Questo faceva sì che non riuscivo più a concentrarmi e ad essere libero mentalmente di godermi il momento con mia moglie, ma mi fissavo sul fatto di avere un'erezione che durasse... e invece puntualmente ogni volta l'erezione c'era all'inizio per una ventina di secondi e poi svaniva senza più tornare. Sarà che pensavo troppo al fatto di poter avere di nuovo un'erezione completa e duratura, sarà che magari pensavo al fatto che mia moglie potesse rimanere delusa dal fatto che non riusciamo più ad avere rapporti (per cui un ennesimo "fallimento" sarebbe stato una croce in più)... sarà un insieme di queste cose... non so, ma vorrei un aiuto da voi. Io ormai non riesco più nemmeno a baciarla come una volta, mi sento bloccato, perchè penso sempre che poi da un bacio si possa proseguire e arrivare all'atto sessuale e ormai ho quasi paura a riprovarci, anche se questa cosa mi assilla davvero psicologicamente! Cosa devo fare?

Caro Francesco, lei ha descritto in modo estremamente efficace il circolo vizioso che si viene ad instaurare in un uomo quando ha dei problemi di erezione. I fattori che causano all’inizio questi "cali" possono essere estremamente semplici e di facile gestione, come per esempio un periodo di stress; ma se questa situazione si protrae può succedere che ogni volta che si presenti l'occasione per avere un rapporto sessuale si venga colti da una forte ansia, si cominci a pensare solo all’erezione, e succede esattamente quello che lei ha raccontato. Purtroppo questa situazione è molto frequente, ed un problema che all’inizio poteva essere molto piccolo si trasforma in un grosso problema. La causa principale di tutto ciò, credo, sta nel fatto che l’ansia è la peggiore nemica di una buona erezione, e nel momento in cui si comincia a temere che l’erezione non arrivi, succede esattamente questo. Comunque non si preoccupi troppo, situazioni come la sua possono risolversi con poche sedute da un sessuologo, magari insieme a sua moglie, così che insieme possiate valutare l’impatto che questa situazione ha avuto sull’equilibrio della coppia. Molti auguri.

(risponde la Dott.ssa Serena Leone)

Pubblicato in data 17/11/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

MECCANISMI DI DIFESA

Quando parliamo di meccanismi di difesa facciamo riferimento ad un termine psicoanalitico che individua i processi dinamici e inconsci mossi dall’Io per fronteg...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in...

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

News Letters