Pubblicità

Esibizionismo (123456789)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 43 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mirella 46

Buongiorno, ditemi come mi devo comportare con una persona che lavora nella mia azienda (sono contitolare con mio fratello) e che da un anno e mezzo si fa vedere da me e solo da me con i pantaloni abbassati. Ne ho parlato con mio fratello e con un collaboratore i quali vogliono parlarci ma sinceramente ho paura della reazione di questo ragazzo in quanto ritengo che abbia seri problemi psicologici, anche se ristretti alla sfera sessuale.Sono stanca di questa situazione. Io cerco in tutti i modi di evitarlo ma lui, essendo imprevedibile e furbo, riesce quasi sempre nell'intento. Se mi consiglierete di parlarci personalmente, lo farò. Se dovrà parlarci qualcun altro, farò in modo che avvenga così. L'importante è capire come ci si deve comportare con un esibizionista. Grazie della risposta che vorrete darmi

Cara Mirella la situazione è veramente molto delicata. I parafilici sono persone molto complesse, spesso sono presenti, in uno stesso individuo, più manifestazioni parafiliche e le caratteristiche compulsive presenti nel loro comportamento li spinge a ricercare ripetutamente le situazioni necessarie per la realizzazione dell'atto. Ipotizzo che parlargli porterà come risultato soltanto quello di cambiare vittima. Queste persone generalmente sono poco motivate ad andare in terapia se non costrette da qualche famigliare o, come avviene in altri Paesi, dagli enti predisposti. Questo ragazzo avrebbe bisogno di essere seguito da uno specialista e per essere sicuri che questo avvenga bisognerebbe arrivare alla famiglia ma prima di agire è importante capire se le persone che andrete ad incontrare sono in grado di capire che c'è un problema d'affrontare e non un delinquente da punire. Per qualsiasi cosa avvaliti dell'appoggio di tuo fratello. In tutto questo il rischio più grande è quello di essere tacciata per bugiarda.

(risponde la dott.ssa Assunta Consalvi)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

dipendenza da shopping

La sindrome da acquisto compulsivo è un disturbo del controllo degli impulsi che indica il bisogno incoercebile di fare compere, anche senza necessità, ed è anc...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

News Letters

0
condivisioni