Pubblicità

Eterosessualità e penetrazione (147722)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 27 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Franco 29

 

Salve.
Sono un ragazzo di 29 anni, e sono felicemente fidanzato con una ragazza.
Sono sempre stato attratto solamente dalle donne, però già qualche anno fa, ho provato l'autoerotismo anale, inserendomi degli oggetti di forma fallica, con preservativo e lubrificante, e mi è piaciuto molto, al punto che una volta sono arrivato ad avere l'orgasmo anale, con delle eiaculazioni.
Mi sono informato ed ho capito che il piacere della penetrazione deriva dalla stimolazione della prostata. Fatto sta che a volte riprovo la penetrazione, e mi dà sempre un grande piacere, e anche se mi riprometto di non farlo più, perchè è un atto che attribuisco alla omosessualità, ogni tanto, specie quando cerco un piacere più intenso di una masturbazione, lo rifaccio proprio per il godimento che ne traggo.
In più, da qualche tempo mi ritrovo a pensare "come sarebbe bello poter essere penetrato da un pene vero, ed avere l'opportunità di fare una fellatio e sentirlo in bocca"... poi però la sola idea di avere un rapporto con un altro maschio mi dà il ribrezzo, è una cosa ripugnante.
Però continuo a desiderare la penetrazione anale, e questo mi mette in confusione.
Quindi, le chiedo: ho qualche problema di sessualità? Mi può aiutare a capirmi meglio?
La ringrazio molto.

 

/>Caro Franco,
dal racconto emergono delle gratificazioni erotiche sessuali che per collocarle in un qualche disturbo parafilico non altrimenti specificato, necessitano di più specificazioni, poichè l'essere felicemente fidanzato può anche significare che fra voi non c'è una sintonia sessuale poichè necessiti di stimolazioni anali in autoerotismo.
Una domanda che sorge spontanea è: la ragazza è a conoscenza di ciò? Se si come condivide questa pratica sessuale?
Avere desideri di penetrazione da parte di un uomo rientra nelle fantasie poichè l'omosessualità è insita in tutti noi, svanisce nel momento in cui cerco di dare spazio a questa fantasia poichè l'eterosessualità ha il sopravvento.
Per riuscire a capire la propria sessualità necessita consultare uno psicoterapeuta sessuologo che, prima in coppia per capire e risponedere alle domande che ho posto, poi singolarmente per aiutarti ad analizzare profondamente ciò che significano le azioni sopra descritte.
Auguri


(Risponde il Dott. Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 20/10/2011
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Atassia

L’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo. ...

Gambling

Il gambling, o gioco d’azzardo patologico (GAP), è un disturbo del comportamento caratterizzato dalla continua perdita del controllo in situazioni di gioco. Ess...

News Letters

0
condivisioni