Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Fantasie omosessuali (104921)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 21 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anonima 32

Salve, sono una donna di 32 anni ed il mio uomo di 26 anni mi ha confessato da un paio di giorni in lacrime che quando si masturba gli capita sempre più spesso di avere fantasie omosessuali, cioè si immagina di masturbare un uomo fino all'eiaculazione. Inoltre prova piacere nel masturbarsi davanti allo specchio e gli sono capitati alcuni sogni dove si fa del sesso orale sul suo pene. Lui si sente molto in colpa nei miei confronti in quanto mi ama e si dichiara assolutamente etero mi assicura di stare tranquilla in quanto nella realtà non prova assolutamente attrazione verso gli uomini. Il mio problema è che non riesco più a fare sesso con lui, neanche a baciarlo, in quanto non riesco a smettere di pensare alll'immagine sua mentre tocca un altro uomo. Ho letto molto sull'argomento, tutti dicono di non confondere fantasie con realtà, che come tali non devono influire sulla realtà, ma io sto male, non riesco più ad accettare il mio uomo. Tengo a precisare che non ho educazione cattolica, e mi ritengo una persona molto aperta senza pregiudizi. Come posso superare questa cosa?

Il fatto di non avere pregiudizi la aiuterà sicuramente ad affrontare questa situazione, anche se mi rendo conto che il pensiero del proprio compagno che fa sesso con un uomo debba essere un’esperienza difficile da affrontare. Mi sembra che qui ci siano due problematiche distinte, ossia la difficoltà da parte del suo uomo di accettare fantasie omosessuali, e la difficoltà da parte sua. In effetti quello che ha letto è vero, raramente il fantasticare su qualcosa implica che ci piacerebbe sperimentarla nella realtà; ma ovviamente le fantasie hanno un senso. Ed hanno un senso soprattutto quando procurano sofferenze. Credo che sarebbe importante che lei ed il suo compagno parlaste approfonditamente di questa situazione, ed insieme decideste se sia necessario consultare un terapeuta di coppia, per comprendere bene le dinamiche che si stanno sviluppando tra di voi in seguito a queste fantasie. Molti auguri.

(risponde La dott.ssa Serena Leone)

Pubblicato in data 21/07/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

Spasmi affettivi

Gli spasmi affettivi sono manifestazioni caratterizzate dalla perdita temporanea di respiro conseguente ad una situazione di disagio o di rabbia del bambino. Q...

News Letters

0
condivisioni