Pubblicità

Film porno e calo del desiderio (100823)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 30 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sara 27

Salve, sono sposata e mio marito da un pò di tempo non fa altro che guardare film porno scaricati da internet, ma tutti i giorni stare al computer per lui è associato a quello e spesso so che si masturba. Il punto è che con me non è più lo stesso. Non facciamo più l'amore ma un atto sessuale, mi tocca in modo vigoroso non con delicatezza, e raggiungo si il piacere ma a fatica, e lui vuole raggiungere il piacere spesso solo con il rapporto orale. Un tempo c'erano baci carezze, un corpo intero raggiungere il piacere era davvero esplodere dopo tanto godimento. Adesso non è più così. Io do la colpa a questa sua ossessione per i film e quindi ormai si è meccanizzato anche lui.Lui dice che non è vero, che mi sbaglio che sono io. A volte ammette di sbagliare a volte no. Secondo me si masturba tutti i giorni ma lui nega perchè io mi arrabbio. Tutto è cominciato da quando io sono rimasta incinta, a lui non interessavo più, ho sofferto davvero molto gliene parlavo ma lui usava la tattica dell'incazzarsi dicendo che era stanco che ero io paranoica. Ma non era vero lo beccavo sempre a masturbarsi. Ora si è ovvio mi cerca ma non è più come prima. Peccato anche perchè non è da lui (29anni) era una persona ricca di fantasia e con tanta voglia. Sto male per questa cosa ma non so cosa fare io sono aperta al dialogo, di certo non ho problemi ne tabù a parlarne ma lui evade appunto arrabbiandosi. Mi dia un consiglio, mi dica se è normale. La ringrazio infinitamente se potrà rispondermi.

Salve Sara, è probabile che suo marito abbia una sorta di dipendenza sessuale, scaturita durante la gravidanza e peggiorata negli ultimi tempi, anche se avee comunque rapporti mi sembra di capire che lei non sia molto soddifsfatta, allora è forse il caso di rivolgervi insieme ad un sessuologo, e se pensa che lui non sia d'accordo, intanto inizi lei e comunque riuscirà ad avere la forza di affrontare la situazione e col tempo di sicuro la vostra relazione potrà ritornare come un tempo. In bocca al lupo per tutto

(risponde la Dott.ssa Benedetta Mattei)

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano sessualità di per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig...

Zoosadismo

E’ un disturbo psichiatrico che porta l'individuo a provare piacere nell'osservare o nell'infliggere sofferenze o morte ad un animale Lo zoosadismo, termine in...

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

News Letters

0
condivisioni