Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Frequenza dei rapporti sessuali (114205)

on . Postato in Sessualità | Letto 5 volte

Pasquale 50

Mi sono sposato per la prima volta a 46 anni con una donna di 41, abbiamo notevoli differenze culturali (io sono un cardiologo, lei una contadina con un matrimonio naufragato alle spalle). Io l'ho sposata, perchè è una bella donna, lavoratrice e schietta; lei perchè le davo sicurezza e - presumo - perchè non le dispiacevo. Dopo un breve fidanzamento, in cui abbiamo avuto alcuni rapporti sessuali anche abbastanza fantasiosi (da notare che il primo rapporto è stato su iniziativa di lei) ci siamo sposati, ma nel matrimonio il sesso è diventato merce rara a causa della riluttanza pressocchè continua di mia moglie. Io le ho detto molte volte e in molti modi che per me è importante non solo volersi bene e coccolarsi (cosa che a lei piace sempre moltissimo, e anche a me), ma che ho assoluta necessità di mantenere una certa regolarità nel rapporto completo; lei replica che a me interessa sempre solo quello e che non penso ad altro. Alle volte penso che abbia avuto brutte esperienze col primo marito (il suo primo uomo), poi ricordo che all'inizio della nostra conoscenza non era così, sicuramente non la primissima volta, e allora mi viene da pensare di essere stato preso in giro. Eppure so che a suo modo mi vuole bene, ma non le va di far l'amore. Vorrei sapere qual è la frequenza media del rapporto sessuale in una coppia di meza età, considerando però che siamo coppia da pochi anni, e poi vorrei sapere come comportarmi, se devo avere molta pazienza (il che alla mia età è difficile, non so neppure quanto tempo ho da vivere...). Grazie per i vostri consigli.

Caro Pasquale, non c'è una regola nella frequenza dei rapporti, neanche nelle così dette coppie di mezza età, questa è dettata soltanto dalle esigenze personali degli individui, ci sono persone che lo fanno tutti i giorni, altre due-tre volte la settimana, altre ancora ogni quindici-venti giorni e c'è chi lo fa soltanto qualche volta all'anno. Quando le esigenze dei partners concordano la coppia è soddisfatta, quando ci sono divergenze può succedere che nella coppia si istaurino frizioni che possono portare all'incomprensione totale, per evitare questo dovreste trovare il modo per dialogare sull'argomento. Molto probabilmente per tua moglie la frequenza è meno importante della qualità, sei sicuro che durante i rapporti sei attento alle sue esigenze? Molti uomini considerano i preliminari una perdita di tempo, mentre per la maggiore parte delle donne sono un deterrente fondamentale per una buona risposta sessuale, dal momento che all'inizio lei sembrava avere un maggiore interesse per la sessualità suppongo che fare l'amore con te non l'appaga come vorrebbe e forse non riesce neppure a raggiungere l'orgasmo, in questi casi sapere effettivamente come stanno realmente le cose può risultare molto interessante. Il suggerimento è quello di provare ad essere più attento a lei, ma se le cose non dovessero cambiare dovresti affrontare l'argomento in modo diretto e se dovessi appurare che si tratta effettivamente di una diversa esigenza sessuale dovreste accordarvi per un tempo che possa soddisfare entrambi. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 02/03/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Alloplastica

tendenza mentale a trasformare l'ambiente ed il prossimo. È un effetto della condotta che consiste in modificazioni esterne al soggetto, in opposizione a mod...

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

Paranoia

La paranoia è una psicosi caratterizzata dallo sviluppo di un delirio cronico (di grandezza, di persecuzione, di gelosia, ecc.), lucido, sistematizzato, dotato ...

News Letters