Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Frigidità (81232)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 16 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Marco, 30 anni

Salve, io e la mia compagna ci frequentiamo da dieci anni. Il nostro rapporto è bellissimo e ci amiamo ma da qualche tempo il sesso sta diventando un problema. Facciamo l'amore regolarmente anche se da sempre sono stato io a prendere l'iniziativa e se da sempre lei riesce a raggiungere l'orgasmo solo con una stimolazione clitoridea. Dopo aver letto un libro sul Tantra mi sono reso conto che il nostro rapporto sessuale potrebbe essere molto più appagante (e riesco effettivamente a godermelo di più e più a lungo) e ho tentato di discuterne ma ho trovato una fortissima resistenza.
Lei si vergogna a parlarne e mi ha confessato che non ha quasi mai voglia di avere un rapporto sessuale. Adesso è diventato ancora più complicato, lei ha paura che questo problema diventi più grande e che io mi stanchi di stare con lei. Io non so come aiutarla. Le ho chiesto che cosa le piace che cosa posso fare per farle "venire voglia" ma non riesce a parlare... so che la mancanza di desiderio può essere una forma di frigidità ma non so come affrontarla. Inoltre non conosco nessun medico a cui potremmo rivolgerci (a Torino). Spero possiate darmi qualche consiglio.
Marco

Caro Marco, innanzi tutto mi sento di consigliarle di non usare il termine frigidità, sia perchè è inesatto quando si parla di problemi inerenti il desiderio, sia perchè usandolo rischia di far sentire giudicata la persona a cui si riferisce. In questo caso, la sua ragazza. Dato che, a quanto scrive, la sua ragazza non ha mai dimostrato particolare entusiasmo nei confronti del sesso, forse la questione non è tanto leggere libri per aumentare le prestazioni, o cercare nuovi modi per stimolarla, quanto capire il motivo di questo fatto. Non ho elementi a sufficienza, ma la sua ragazza potrebbe avere un disturbo del desiderio, o problemi connessi all'inibizione della sessualità .
In tal caso, la cosa migliore che lei può fare è cercare di parlarne, scoprire dove si situa questo blocco. Eventualmente può proporle di fare una terapia, individuale o di coppia. Se la sua ragazza ha delle resistenze nei confronti del sesso, un percorso sessuologico è il modo migliore per superarlo. Può chiedere all'ASL della sua zona, al consultorio, o visitare il sito
psicologi-italiani.it. Auguri

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Paura di stare soli (153061543…

Alice, 25     Buongiorno, tra qualche mese andrò a convivere con il mio ragazzo ma quando ci penso non riesco a stare tranquilla. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o...

News Letters

0
condivisioni