Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Frigidità (81232)

on . Postato in Sessualità | Letto 7 volte

Marco, 30 anni

Salve, io e la mia compagna ci frequentiamo da dieci anni. Il nostro rapporto è bellissimo e ci amiamo ma da qualche tempo il sesso sta diventando un problema. Facciamo l'amore regolarmente anche se da sempre sono stato io a prendere l'iniziativa e se da sempre lei riesce a raggiungere l'orgasmo solo con una stimolazione clitoridea. Dopo aver letto un libro sul Tantra mi sono reso conto che il nostro rapporto sessuale potrebbe essere molto più appagante (e riesco effettivamente a godermelo di più e più a lungo) e ho tentato di discuterne ma ho trovato una fortissima resistenza.
Lei si vergogna a parlarne e mi ha confessato che non ha quasi mai voglia di avere un rapporto sessuale. Adesso è diventato ancora più complicato, lei ha paura che questo problema diventi più grande e che io mi stanchi di stare con lei. Io non so come aiutarla. Le ho chiesto che cosa le piace che cosa posso fare per farle "venire voglia" ma non riesce a parlare... so che la mancanza di desiderio può essere una forma di frigidità ma non so come affrontarla. Inoltre non conosco nessun medico a cui potremmo rivolgerci (a Torino). Spero possiate darmi qualche consiglio.
Marco

Caro Marco, innanzi tutto mi sento di consigliarle di non usare il termine frigidità, sia perchè è inesatto quando si parla di problemi inerenti il desiderio, sia perchè usandolo rischia di far sentire giudicata la persona a cui si riferisce. In questo caso, la sua ragazza. Dato che, a quanto scrive, la sua ragazza non ha mai dimostrato particolare entusiasmo nei confronti del sesso, forse la questione non è tanto leggere libri per aumentare le prestazioni, o cercare nuovi modi per stimolarla, quanto capire il motivo di questo fatto. Non ho elementi a sufficienza, ma la sua ragazza potrebbe avere un disturbo del desiderio, o problemi connessi all'inibizione della sessualità .
In tal caso, la cosa migliore che lei può fare è cercare di parlarne, scoprire dove si situa questo blocco. Eventualmente può proporle di fare una terapia, individuale o di coppia. Se la sua ragazza ha delle resistenze nei confronti del sesso, un percorso sessuologico è il modo migliore per superarlo. Può chiedere all'ASL della sua zona, al consultorio, o visitare il sito
psicologi-italiani.it. Auguri

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Transfert

Trasferimento sulla persona dell'analista delle rappresentazioni inconsce proprie del paziente Il termine transfert dal latino “transfĕrre” - &lsqu...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Il metadone

Il metadone è un oppioide sintetico, usato in medicina come analgesico nelle cure palliative e utilizzato per ridurre l'assuefazione nella terapia sostitutiva d...

News Letters