Pubblicità

Gelosia o Sessualità perversa? (100993)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 34 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Allegra 24

Salve! Da circa due anni sono fidanzata con un ragazzo dolcissimo, che mi riempie di attenzioni e con cui ho un'attiva vita sessuale. Il problema principale è che lui non riesce a togliersi l'abitudine di masturbarsi almeno una volta ogni paio di giorni. Ciò mi ferisce molto, ho persino minacciato di lasciarlo. In due anni siamo riusciti a ridurre molto l'intensa attività masturbatoria (prima lo faceva anche un paio di volte al giorno, ora riesce a resistere fino ad una volta ogni 10 giorni). Sono arrivata ad odiare le varie veline e letterine in tv perchè il pensiero che lui possa guardarle mi acceca di gelosia. Mi urta tanto il fatto che possa guardare un'altra ed eccitarsi e, ad essere sincera, non son sicura se il problema sia il mio o il suo in questa situazione. Ogni volta che ho la possibilità, controllo il suo pc e il suo telefonino per scovare eventuali foto o video osè. Poco alla volta sto cominciando anche ad avere problemi con lui nella sessualità (trovo difficile arrivare all'orgasmo oppure ho cali di libido) e credo che sia proprio questa la causa. Grazie

Cara Allegra è molto difficile ottenere che il tuo ragazzo rinunci all'attività masturbatoria se lui non la vive come un problema. Anziché trasformarti in una specie di poliziotto sempre alla ricerca di prove sarebbe molto più utile cercare di capire se dietro questa sua esigenza si nasconde un disagio che per essere superato necessita dell'aiuto di un esperto. Se questa sua abitudine ti disturba veramente e l'aver constatato che questa nulla toglie alla vivacità della vostra attività sessuale non ti consente comunque di vivere serenamente il rapporto, forse, è giunto il momento di prendere la decisione di lasciarlo. Auguri

(risponde la dott.ssa Assunta Consalvi)

Vuoi conoscere i libri che parlano di sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Confabulazioni

La confabulazione è un sintomo frequente in alcune malattie psichiatriche, dovuto alla falsificazione dei ricordi. Questa sintomatologia clinica è mostrata da ...

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

News Letters

0
condivisioni