Pubblicità

Giochi inconsueti di bambini (120133)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 48 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Ailama 58

Sono un'insegnante di una scuola dell'infanzia, con tanti anni di lavoro alle spalle ed esperienza, ma di fronte ai giochi che l'altro giorno facevano tre bambine di 3/4 anni e 1 bambino di tre anni non ho saputo che fare. Mentre eravamo nel giardino della scuola i bambini si son trovati uno spazio (sotto lo scivolo) nascosto e, abbassando le mutandine, con dei legnetti si esploravano il sederino; visti da un compagno che mi ha avvertito sono intervenuta, ho cercato di farmi raccontare a che gioco stessero giocando, ma palesemente imbarazzati non sono riuscita a farmi dire nulla. Solo una bimba di tre anni ha raccontato dei legnetti. Ora io non so come intervenire e comportarmi, datemi un consiglio. 

Cara Ailama, la storia raccontata mette in evidenza ciò che da tanto tempo noi sessuologi stiamo dicendo, cioè quello di iniziare, come in tutto il mondo occidentale, a insegnare e spiegare il corpo ai bambini fin dalle prime scuole, ma questo deve essere fatto non da un'insegnante che ha letto solo qualche libro o ha seguito un corso propedeutico, ma da specialisti qualificati. Il gioco che facevano i bambini senza dubbio lo hanno visto fare da qualche altro o attraverso i mass media o da adulti, per essi è innocente poichè il gioco dei dottori è vecchio quanto il mondo. Il consiglio che posso darti è quello di non sgridare i ragazzi ma spiegargli il corpo umano con tutte le sue implicanze e, se è possibile, fare venire uno specialista che senza imbarazzo e malizia può dare loro delle indicazioni per far si che la loro infanzia non sia soggetto di sotterfugi, peccati o quant'altro. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 16/06/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

Identificazione proiettiva

“Ora mi sembra che l’esperienza del controtransfert abbia proprio una caratteristica particolare che dovrebbe permettere all’analista di distinguere le situazio...

News Letters

0
condivisioni