Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Identità di genere e sessuale (145247)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 27 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Kyra 25

Buon giorno, vorrei spiegarvi il mio problema che da un po'  mi assilla:ho quasi 25 anni,sono etero,però da bambina ho avuto per 3 anni di fila una crisi di identità sessuale. In sostanza mi sentivo molto male nel mio corpo perchè mi sentivo un maschio. La cosa era abbastanza triste e angosciante, anche se i miei non l'hanno mai capita. Non so e non ricordo come, ma verso i 10-11 anni ho ripreso a essere "donna",cioè ho abbandonato i "travestimenti" e mi sono fatta passare quella sofferenza,anche se in realtà sono entrata in una leggera depressione, non visibile all'esterno. Penso. Durante la mia adolescenza non ho mai avuto problemi con l'altro sesso, anzi, mi trovo bene con gli uomini e i miei gusti sessuali sono rivolti a loro. Quello che vorrei capire è se per caso le mie ossessioni e la mia ansia possano essere il risultato di una specie di repressione per quel desiderio che avevo da piccola. Se per caso in realtà mi sono obbligata ad accettare questo corpo (sono passata anche per l'anoressia, una cosa lieve pero') il che però ha comportato altro tipo di malessere. In tutto cio' aggiungo che ho un problema sessuale: innanzitutto l'anorgasmia. Seconda cosa il desiderio...io ora ho una relazione stabile ma quando ero single avevo una specie di atteggiamento "libero" con gli uomini,cioè mi piaceva cambiare spesso partner. Non così spesso ma il desiderio aumentava con il pensiero della novità, poi decadeva tutto dopo qualche volta e sentivo il bisogno di riprovare quel senso di novità. Adesso non c'è più questa cosa ma ho comunque un interesse per il sesso non troppo ampio, era intenso solo quando sapevo di cambiare partner. Che cosa significa? c'entra qualcosa con la storia dell'identità di genere? vorrei capire dov'è andata a finire la mia crisi di identità.

Cara Kyra, da ciò che si evince dal racconto la tua eterosessualità non è in discussione, ma la cosa da chiarire sono i pensieri reconditi che si annidiano nel tua mente.L'infanzia, l'adolescenza sono le basi per la futura definizione di identità di genere e se tu fossi stata transessuale con i sintomi ben marcati e precisi stai sicura che a 25 anni avresti intrapreso la giusta strada da seguire.Dal racconto si evidenziano anche disturbi sessuali tipo anorgasmia e mancanza di desiderio, il che può essere scaturito da una non precisa chiarezza fatta sul orientamento sessuale.Ti consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico per affrontare le problematiche depressive e successivamente un sessuologo che in coppia attraverso specifiche tecniche potrà aiutarti a ritrovare la felicità del desiderio e dell'orgasmo. Auguri

(Risponde il Dott.. Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 01/10/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Acalculia

L'acalculia è un difetto a effettuare il calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale l...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

News Letters

0
condivisioni