Pubblicità

identità femminile in corpo maschile o quasi (46294)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 231 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Samantha, 38anni (9.12.2001)

Ho sempre desiderato vestirmi da donna di nascosto, sin da piccola, con i vestiti di mia madre (dai 7/8anni),ho cercato anche di coinvolgere mio fratello in ciò all'eta di circa 13/14anni e provavo desiderio anche di farci sesso ,cosa che alcune volte è quasi successa pienamente.Poi verso i 20 anni ho anche coinvolto un amico sessualmente e sono anche uscita "en femme".Ora sono consapevole di me stessa e ho desiderio ,oltre che vestirmi e essere depilata completamente(viso compreso)di comunque approfondire i miei aspetti psicologici e effettuare poi una terapia ormonale.Desidererei sapere chi mi può supportare come strutture in questa mia necessità.Grazie

Le consiglio di contattare uno psicologo nella sua città ( può consultare il network di Psiconline ) per fare il punto della sua situazione emotiva, dove si intrecciano elementi diversi ( il travestitismo che è il desiderio di vestirsi da donna, il transessualismo che è il desiderio di essere donna, con alcune ulteriori componenti omosessuali). Dopo una diagnosi corretta potrà valutare eventualmente le terapie da intraprendere.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

Disturbo schizoide di personal…

Disturbo di personalità caratterizzato da mancato desiderio o piacere ad instaurare relazioni altrui e chiusura verso il mondo esterno. Il disturbo schizoide d...

Catarsi

Catarsi è un termine greco che deriva da kathàiro, "io pulisco, purifico", quindi significa “purificazione, liberazione, espiazione, redenzione”. Per i pitagor...

News Letters

0
condivisioni