Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Identità sessuale (080329)

on . Postato in Sessualità | Letto 9 volte

Andrea, 22 anni

Salve sono un ragazzo di 22 anni che da sempre ha avuto dubbi sulla sua identità sessuale. Premesso che non ho mai avuto nessun tipo di esperienza sessuale vengo ad esporre il mio problema. In pratica, io non provo attrazione fisica per le donne mentre per gli uomini si. Però non nascondo che ho un mio ideale di donna ben preciso, e guardandomi in giro non la trovo.
So che non posso inseguire chimere però se devo avere una relazione amoroso e sessuale con una donna lei mi deve piacere, ed in giro donne che mi attirano non ce ne sono. Invece di ragazzi della mia età me ne piacciono un sacco.
Un altro fattore di dubbio è dato dal fatto che con le donne riesco a relazionarmi meglio che con gli uomini. In passato ho avuto occasione di poter avere rapporti sessuali con donne ma mi sono rifiutato perchè, sembra paradossale, ma ogni
volta mi veniva da ridere! Inoltre ho sentito dire ed ho letto che causa dell'omosessualità, se per me si tratta di questo, è data dal non avere a vuto un buon rapporto col padre...io non è come se non lo avessi mai avuto un padre....
Questo è tutto, spero che potiate aiutarmi a fare chiarezza perchè sono molto angosciato da tutto ciò.
Grazie per l'attenzione

Caro Andrea, l'omosessualità non è una malattia per la quale vadano cercate cause nell'infanzia, nella genetica o altrove. L'omosessualità è semplicemente una scelta di orientamento, ed è normale esattamente quanto lo è l'eterosessualità.
Mi rendo conto che lei possa sentirsi angosciato, in questa società la situazione è ancora molto arretrata, e per chi ha dei dubbi sul proprio orientamento sessuale ci sono sicuramente dei problemi. Ma non sono insormontabili. Io non posso dirle se lei è o non è omosessuale, posso soltanto dirle che l'ideale di donna che lei ha creato dentro di sé potrebbe essere frutto di condizionamenti sociali e culturali, posso dirle che può scoprire il proprio orientamento solo sperimentandosi. Qualunque cosa scopra, non c'è bisogno di sentirsi angosciato, essere sé stesso, capire cosa vuole, sono cose che lei deve prima di tutto a sé. Se non riesce a fugare i propri dubbi da solo, può rivolgersi ad uno psicologo, sicuramente l'aiuterà a fare un po' di chiarezza.
Molti auguri

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Resilienza

Quando parliamo di resilienza ci riferiamo alla quella capacità di far fronte in modo positivo a degli eventi traumatici riorganizzando positivamente la ...

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

News Letters