Pubblicità

Identità sessuale (73776)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 33 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sara 21anni, 4.07.2004

Ho 21 e sono fidanzata da 3 anni e sono innamorata del mio ragazzo.ma soffro di una sorta di ansia credo, che mi porta ad aver paura di essere attratta dal genere femminile, di poter diventare bisessuale e ne ho veramente paura.
Tutto è comiciato girando canali in tv e ho visto 2 donne che si stavano baciando e ci sono rimasta male perchè nn mi ha dato fastidio, ne schifo.
Ora,per lavoro mi trovo ogni giorno a contatto con donne ma nn mi sono mai sentita attratta sessualmente da loro. semmai può essere sfuggico un apprezzamento come si fanno sempre tra donne , se è una ragazza è bella lo diciamo chiaramente senza problemi.
A volte riesco a razionalizzare questi pensieri , ma altre volte no e l'ansia prende il sopravvento e ho delle vere crisi...
la mia domanda è questa una donna può provare attrazione per altre donne pur rimanendo eterosessuale, o per forza si deve sfociare nella bisessualità?
Cioè può accadere una volta nella vita...e... ho qualcosa di strano o solo io ho questi pensieri??? grazie

Cara Sara lo smarrimento provato nel constatare che guardare due donne fare sesso non ti procura nessun tipo di fastidio è imputabile alla tua giovane età.
Gli individui con identità omo o bisessuale durante la crescita, infanzia - prima adolescenza, avvertono una serie di segnali consistenti in impulsi, sensazioni ed emozioni che li portano a dubitare della regolarità del loro orientamento sessuale.
Tuttavia bisogna tenere presente che ciò può accadere anche a soggetti che non hanno nessun problema reale di questo tipo.
Questa insicurezza è tipica dell'adolescenza in quanto in questa fase della vita avvengono una moltitudine di cambiamenti che rendono precari tutti gli equilibri raggiunti in precedenza.
Lo stare bene con un coetaneo dello stesso sesso e ricercarne la vicinanza può generare nel soggetto adolescente la paura che dietro questa predilezione si nasconda una deviazione dell'orientamento sessuale.
Da come hai esposto il caso mi sembra di poter ipotizzare che quello che ti è successo ti colloca nel secondo gruppo: Il non aver provato disgusto, anzi forse una certa eccitazione, davanti ad una situazione che ritenevi disdicevole ha fatto vacillare le tue sicurezze sessuali.
Come tu stessa affermi è la prima volta che trovi sensuale un corpo di donna ma questo ti è capitato vedendo una scena erotica ed è questo aspetto che devi prendere in considerazione.
Una persona sana, con una buona risposta sessuale e non condizionata da tabù è facile che si lasci coinvolgere eroticamente sia da una fantasia, sia da una scena sessuale che esuli dal canonico rapporto eterosessuale tra due partners, senza per questo essere diversa.
In conclusione esperire occasionalmente emozioni e sensazioni ritenute fuori dai canoni fa parte della natura umana, importante è saper dare agli eventi il giusto valore. Auguri
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Psicoterapia

La psicoterapia è una forma d’intervento terapeutico nei confronti di disturbi emotivi, comportamentali, ecc., condotto con tecniche psicologiche. La Psicote...

Disturbo Esplosivo Intermitten…

Disturbo del comportamento caratterizzato da espressioni estreme di rabbia, spesso incontrollabili e sproporzionate rispetto alla situazione L’IED (Intermitten...

Percezione

Tradizionalmente, gli psicologi hanno distinto il modo nel quale noi riceviamo le informazioni dal mondo esterno in due fasi separate: Sensazione: riguarda i...

News Letters

0
condivisioni