Pubblicità

Il mio ragazzo non vuole fare sesso (122861)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 36 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Laura 30

Salve, qualcuno può aiutarmi, darmi un consiglio su quello che devo fare? Il mio problema è il sesso: lo desidero in continuazione e ovunque. Sto da 8 anni con un ragazzo che conosco da quando ero piccola ma lui non ha mai avuto il mio stesso desiderio. Io lo desidero sempre ma lui mi evita spesso, non so più cosa fare per ricevere sue attenzioni e spesso mi porta alla disperazione e dopo un bel pianto mi sento un po' meglio. Ho provato a parlare molte volte con lui dei miei bisogni ma lui non mi sa dire nulla (ogni volta non mi dice mai nulla), ho provato ad eccitarlo in qualsiasi modo quando ci vediamo, ho provato a dargli esperienze nuove quando lo facciamo, spesso gli mando mms con foto di me nuda e messaggi piccanti, ho provato a farlo ingelosire, a minacciarlo di lasciarlo se non cambiava; spesso sono riuscita a prenderlo ma solo per poco tempo. Sono stanca di fare sempre io il primo passo, ma se aspetto qualcosa da lui non succede nulla e devo aspettare quella volta al mese in cui gli viene voglia di farlo, ma in quella volta mi sento uno schifo perchè non raggiungo mai l'orgasmo (penso solo a lui perchè soffre di eiaculazione precoce), mi sento un po' come una svuotapalle. Gli ho proposto le guide che trovo su internet per l'eiaculazione precoce ma lui non ne vuole sapere di provarci e non mi da la possibilità di aiutarlo, figurarsi da un medico (gli ho detto di andarci ma lui ne ha il terrore). Adesso mi ritrovo in una situazione in cui lo sento amico (ho quasi dimenticato i sentimenti che provavo per lui), l'ho tradito e ho ancora voglia di tradirlo senza sentirmi in colpa (perchè penso che se l'è meritato), mi ritrovo a farlo spesso con un dildo, guardando immagini di uomini nudi. Non posso andare avanti così, però se guardo nel profondo del mio cuore sento ancora di amarlo (anche se è un amore che sta morendo), lui è l'uomo che io vorrei per i miei figli e con il quale vorrei un futuro, perchè tolto il problema dell'intimità sto bene quando sto con lui e al solo pensiero di lasciarlo sto male. Aiutatemi vi prego. Ditemi cosa devo fare, come mi devo comportare con lui.

Cara Laura, la sessualità non è una piccola parte di un rapporto di coppia ed è necessario che, se almeno uno dei due sente che la propria viene frustrata, si ponga rimedio. Probabilmente le strategie che hai utilizzato finora, foto, messaggi piccanti, raccontargli esperienze, ecc. non sono servite, anzi, forse l'hanno ancora di più inibito. Ci sarebbe da capire come mai il tuo ragazzo non vuole fare l'amore! Potrebbe non avere desiderio, potrebbe vergognarsi di eiaculare precocemente e quindi non volerlo fare, così come potrebbero esserci altri fattori. Non consultate le guide su internet, andate da una persona esperta! Se proprio avete paura del medico richiedete una consulenza on-line. Qui su Psiconline c'è una sezione specifica e, molti di noi esperti, forniamo lo stesso servizio anche individualmente. La cosa migliore sarebbe comunque l'approccio diverso. Certo che non puoi decidere tu per lui e se il tuo ragazzo proprio non ne vuole sapere devi affrontare la cosa. Io non credo che dovresti minacciarlo, rifletti bene se è questo che vuoi, se pensi di poter rinunciare al sesso con lui o se pensi di poter avere una sessualità alternativa tradendolo quando sarà il padre dei tuoi figli. Non ti sentire giudicata, fai una scelta per te stessa ed allora confrontati con lui sinceramente. In bocca al lupo!

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 24/07/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Noia

È  uno stato psicologico ed esistenziale di insoddisfazione, temporanea o duratura, nata dall'assenza di azione, dall'ozio o dall'essere impegnato in un'at...

dipendenza da shopping

La sindrome da acquisto compulsivo è un disturbo del controllo degli impulsi che indica il bisogno incoercebile di fare compere, anche senza necessità, ed è anc...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

News Letters

0
condivisioni