Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Impotenza dovuta da fattore psicologico (005706)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 19 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Matteo, 34 anni

Sono un ragazzo di 34 anni che ha avuto una storia alle spalle un pò traumatica per il fatto che (per ben due volte) ho dovuto decidere con la mia compagna di non farle continuare la gravidanza perchè il nostro rapporto di coppia era ormai alla fine! Lei mi diceva che prendeva la pillola ma invece non era così perchè era ossessionata nell' avermi per sempre! Per un anno mi ha soffocato con messaggi allucinanti, minacciava di tirarsi via la vita e tante altre cose! Ci siamo lasciati e sono passati tre mesi.
Ho conosciuto un'altra ragazza che mi fa provare sensazioni fortissime e c'è moltissima carica sessuale ma quando arrivamo al punto subentrano in me queste paure e non riesco neanche ad iniziare il rapporto! Non ho il coraggio di dirglielo e così sono sparito senza nessuna spiegazione. Lei dice di avere intuito il problema ma per me è difficile affrontarlo. Bevo un pò e fumo ma questo è da sempre,non ho mai avuto problemi. Cosa posso fare?ormai sono convinto di non farcela. Le ho detto che non sono ancora pronto per una storia! Sarà vero o me lo sono messo io nella mia testa? Cosa può fare lei? Vi scongiuro aiutatemi perchè è l'unica maniera per me di esprimermi!


Caro Matteo, evidentemente le sue ultime esperienze sono state abbastanza traumatiche...sarebbe stato strano se non avessero avuto alcun riscontro sulla sua vita sessuale. Quello che le sta capitando adesso potrebbe essere dovuto al fatto che lei non abbia superato completamente questo trauma, e quindi il suo corpo reagisca in questo modo. Capita molto spesso, quando si hanno problemi di erezione, che si cada in un circolo chiuso di preoccupazione e di ansia, ci si senta sempre in esame, in competizione con sé stessi. E questo non è certo un clima che può aiutare l'attività sessuale, che invece ha bisogno della massima pace e tranquillità possibili. Ma, da quanto mi scrive, mi par di capire che lei tenga alla ragazza che sta frequentando, e il fatto che tra di voi ci sia un'attrazione così forte è positivo. Potrebbe provare a confidarsi con lei, a raccontarle cosa le è accaduto, e già questo credo potrebbe tranquillizzarla. Potrebbe anche consultare un sessuologo, per comprendere come mai si sia bloccato e per cercare di sbloccare la situazione. Con questo aiuto e quello della sua compagna, vedrà che riuscirà a sistemare la situazione. Auguri

( risponde la dott.ssa Serena Leone )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Paura di stare soli (153061543…

Alice, 25     Buongiorno, tra qualche mese andrò a convivere con il mio ragazzo ma quando ci penso non riesco a stare tranquilla. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Onicofagia

L'onicofagia, meglio conosciuta come il brutto vizio di mangiarsi le unghie, è un’impulso incontrollabile definito in ambito psicologico come disturbo del compo...

Disturbo schizoide di personal…

Disturbo di personalità caratterizzato da mancato desiderio o piacere ad instaurare relazioni altrui e chiusura verso il mondo esterno. Il disturbo schizoide d...

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

News Letters

0
condivisioni