Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Incapacita' di raggiungere l'orgasmo (76882)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 140 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Erika , 23 anni

Gentile esperto/a,
la domanda che le rivolgo è piuttosto complessa.Da circa 2 anni e mezzo sono innamorata di un ragazzo che è anche il mio migliore amico,e lui mi considera a sua volta la sua migliore amica.
Il nostro rapporto è un insieme di molteplici aspetti:fiducia,stima,sincerità,rispetto e profondo affetto;per nn parlare dell'attrazione fisica e mentale a dir poco esplosiva.
Premetto che sono una ragazza di 23 anni e nn ho mai avuto alcuna relazione o rapporti sessuali completi.Questo ragazzo è stata la mia prima esperienza in fatto di petting e sesso orale:il mio problema consiste nel raggiungimento dell'orgasmo...mi è impossibile raggiungerlo in sua presenza,vi riesco solamente tramite masturbazione quando sono sola(ultimamente con molta più difficoltà).
Ho sempre avuto la convinzione che l'esperienza sessuale si dovesse vivere esclusivamente con il proprio fidanzato/a,cioè con la persona che amiamo e che ci ama a sua volta.
Il rapporto con questo mio amico è molto particolare:è come se fossimo una coppia senza esserlo di fatto,ne forse lo saremo mai.Questo genera in me ansia,tensione e mi fa sentire poco pulita.
Devo considerarmi sbagliata perchè nn riesco a provare un orgasmo con lui,nonostante la fortissima attrazione?Il mio pensiero principale è sempre stato quello di soddisfare lui,e finora ci sono sempre riuscita.
Per quanto riguarda me la situazione è molto più complicata,devo preoccuparmi?Temo di essere anormale.
La ringrazio fin d'ora se vorrà rispondermi.
Cordiali saluti,
Erika

Cara Erika dal momento che questa è la tua prima esperienza sessuale è difficile poter stabilire se la tua difficoltà a raggiungere l'orgasmo con il partner è un problema reale o se non è più un problema contestuale. Pertanto non potendo usufruire di altre informazioni propendo per definire la tua un'anorgasmia causale dovuta alle circostanze. Molto probabilmente gioca un ruolo primario la non definizione del rapporto, pertanto, ti suggerisco di cercare un chiarimento e la definizione dei ruoli, l'ambiguità della situazione potrebbe nel tempo crearti ulteriori difficoltà.
Auguri

Pubblicitla'
Vuoi conoscere i libri che parlano di paure e fobie per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

I ricordi flashbulb

Le flashbulb memories (FBM o ricordi flashbulb) sono state definite per la prima volta da Brown e Kulik nel 1977 come ricordi fotografici vividi, dettagliati e ...

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

News Letters

0
condivisioni