Pubblicità

Infedeltà (107528)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 62 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Carmine 32

Salve, vorrei capire il motivo della mia infedeltà costante. Sono fidanzato da tre anni e da sei mesi convivo con la mia compagna. Ho provato più volte ad esserle fedele ma non riesco a resistere, per di piu quando non tradisco il mio desiderio per la mia compagna cala, per poi aumentare quando ritradisco. Ho provato a lasciarla ma credo di amarla profondamente tanto da richiamarla dopo due mesi perchè mi mancava. Anche nei miei precedenti rapporti era la stessa cosa, avevo bisogno di tradire. Un amico mi ha fatto notare, ma ne sono anch'io consapevole, di dire tante bugie anche quando non è necessario; mi piace fumare le canne da solo, faccio sport e sono sempre disposto a trovare nuovi impieghi per tenermi costantemente impegnato.Grazie per avermi ascoltato sono sicuro che almeno mi indicherete un motivo del mio comportamento e un metodo per uscirne. Qualcuno mi ha detto che sono così, perché non ho trovato la persona giusta. E' per quello? Grazie

Caro Carmine, il tuo comportamento è classico delle nuove generazioni, le quali troppo spesso non conoscono cosa significhi amare un'altra persona, ma si accoppiano sia per un attrazione fisica sia per abitudine, sperando che con il tempo ci si possa amare. Niente di più falso, anzi la ricerca della partner da esiti negativi fintanto che si considera la donna solo oggetto di desiderio. Consiglio, per mettere chiarezza nella tua psiche e per capire la mancanza di relazionabilità stabile di consultare uno psicoterapeuta che può aiutarti nel mettere chiarezza nel comportamento e nell'interiorità.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 01/10/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Disturbi somatoformi

I Disturbi Somatoformi rappresentano una categoria all’interno della quale sono racchiuse entità cliniche caratterizzate dalla presenza di sintomi fisici non im...

Ecoprassia

È l’imitazione dei movimenti di altri, per esempio, di azioni (ecocinesi) e gesti (ecomimia). L'ecoprassia consiste nell' imitazione spontanea dei movimenti ...

Misofonia

La misofonia, che letteralmente significa “odio per i suoni”,  è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un disturbo neurologico...

News Letters

0
condivisioni