Pubblicità

Insicurezza (119673)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 35 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Elena

Sono fidanzata da due anni e mezzo con un ragazzo di 25 anni che mi ama e che io amo, con cui ho un bellissimo rapporto che ha fatto maturare entrambe. Oltre a litigi dovuti a problemi normali, molte volte, litighiamo a causa mia, perchè, in dati giorni, vengo pervasa dalle insicurezze e lo accuso di non essere per nulla attratto dal mio seno. In effetti lui, prima che io non glielo facessi notare, non lo toccava mai, che io ricordi non mi aveva mai tolto la maglietta. Io non ho mai avuto insicurezze su quella parte di me e, si non è un seno grande, nè medio, piccolo ma bellino (secondo me) ma, il fatto che lui non lo toccasse nè considerasse, ha fatto crescere in me il timore che dipendesse dal mio seno. Io non posso sapere se ad altri sarebbe piaciuto perchè ho avuto solo lui, mentre lui ha avuto molte altre (di cui mi ha parlato moltissimo tra l'altro per via che abbiamo dovuto frequentarci per via telefonica all'inizio). Io gli ho parlato, gli ho chiesto, e lui ha sempre negato questi miei dubbi dicendo che si il mio seno gli piace, ma non gli interessa il "seno" in generale come oggetto di desiderio sessuale. Ma io voglio piacergli tutta, interessargli tutta. Lui, ineffetti, è un pò freddino come ragazzo, non è passionale, si stanca infretta e mi sembra che voglia solo arrivare e farmi arrivare però, boh. Cosa devo fare per capire se veramente è il seno in generale a non interessargli o è il mio che fa si che non gli interessi? Ho paura che venga attirato da qualcosa che io non ho. Soprattutto perchè sua mamma (che ha una 5a) glielo fa sempre presente "hai le cagatine di mosca, hehe si fa per ridere!", davanti a me e fa sempre presente che lei non ha la cellulite e io si e io ho il culone mentre lei un culo esagerato (che è piatto ma dice che è grosso!). Io non ho un rapporto con mia madre e ho fatto proprio di tutto per allontanarlo da lei, perchè era la sua migliore amica e non mi andava perchè si era creato un triangolo e lei era ed è gelosa e faceva e fa di tutto per essere cattiva con me. Suo padre era un maniaco delle tettone, e se lui lo fosse e non me lo dicesse perchè mi ama? Io ci ho provato a tranquillizzarmi e autoconvincermi ma dopo un pò che ho cercato di farmi notare e lui non mi ha proprio considerato io non so che fare. Inoltre mi preoccupo perchè (ad esempio) adesso è da due settimane che non facciamo l'amore, nonostante io glielo abbia proposto più volte, ma non ha mai voluto con scuse varie. Ho paura che abbia interessi sessuali diversi... non omosessuale o cosa ma, tipo, una sua ex di cui era innamorato (tra l'altro frigida, a quanto io sappia - infatti non ha potuto mai farci sesso e credo gli sia rimasto il desiderio intimo) l'aveva tradito da ubriaca e lui l'aveva trovata con l'altro mentre si masturbava e praticava del sesso orale a lui; un giorno mi ha chiesto di masturbarmi mentre gli praticavo quel tipo di sesso, e io sono rimasta molto male (senza farglielo notare) perchè ho creduto che potesse essere una specie di mania sessuale dovuta ad un 'trauma', è possibile? Quindi ho paura che si masturbi davanti a video di donne che lo fanno o cose così. Lui mi ha giurato che non va su siti porno o cose così, ma quanto posso crederci? Io mi fido di lui e lo amo, ma ho tanta paura. Non mi piacciono le paure dovute a questioni sessuali per via di miei problemi infantili, vorrei, quindi, essere solo tranquilla. Per favore aiutatemi a chiarirmi le idee, non so dove sbattere la testa.

Cara Elena, più che aiutarti nella relazione di coppia pare che tu abbia necessità di chiarire alcuni aspetti della tua esistenza. La prima  cosa che si evince dallo scritto è una mancanza di sicurezza e autostima impressionanti poichè dal racconto molte sono le lucubrazioni mentali emerse e molte altre sono da far emergere. Quindi prima di affrontare la questione di coppia penso e credo che tu debba affrontare una psicoterapia, visto che hai dei dubbi sul maschio poichè non accetta il tuo seno consulta uno specialista maschio, per trovare sicurezza e autostima solo in una seconda fase si può affrontare il problema sessuale con il partner attraverso tecniche di sensibilizzazione corporea per far apprezzare tutto il corpo e capire quali sono i punti di massimo desiderio ed eccitamento.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 12/06/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Superare una violenza subita (…

Cima, 23     Quasi due anni fa sono stata violentata da un ragazzo che conosco. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

Parafilia

  Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono ...

News Letters

0
condivisioni