Pubblicità

Insoddisfazione o immaturità? (125037)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 19 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ilaria 24

Salve, ho 24 anni e da circa due anni sono fidanzata con un ragazzo di 30. Per motivi di salute, il mio ragazzo fino a due anni fa era vergine , il suo primo rapporto sessuale lo ha avuto con me: non è stato molto soddisfacente perchè era inesperto e non sapeva bene come muoversi. Io non mi sono scoraggiata perchè ho pensato che con il tempo avrebbe impararto a mettere le mani al posto giusto, con i giusti preliminari. Ma fino ad oggi solo poche volte a me è piaciuto davvero, io cerco di spiegargli ogni volta come e dove mi deve toccare e lui lo fa, ma non riesco ad eccitarmi facilmente, a volte devo immaginare che al suo posto ci sia un'altra persona! Sono davvero insoddisfatta di lui? Sono immatura io? Come posso capirlo? Grazie

Cara Ilaria, dal racconto si evince che il tuo ragazzo per motivi non dipendenti da lui, ha conosciuto la sessualità in tarda età rispetto alla media nazionale. La cosa positiva è che insieme parlate e cerchi di indirizzarlo verso le giuste posizioni che possono eccitarti. Preso atto dell'immaturità sessuale della coppia come consiglio che posso darvi, per risolvere questo disturbo dell'orgasmo è quello di rivolgervi ad uno psicoterapeuta sessuologo che può aiutarvi ad interpretare la sessualità come un gioco e arrivare ad eccitarvi ambedue. Auguri

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 17/09/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Acalculia

L'acalculia è un difetto a effettuare il calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale l...

News Letters

0
condivisioni